Leo Gullotta, allo specchio di Serena Bortone a Oggi è un altro giorno, parla d’amore e del suo compagno e marito. “Sto con la stessa persona da 42 anni. Come si fa? Lo devi cercare. – ha spiegato l’attore, aggiungendo – La prima fase è chimica, poi spunta il sentimento, l’amore, poi la condivisione, il feeling, un pizzico di umorismo e di gioco, il sapere ascoltare e amare ma senza invadere lo spazio dell’altro. L’amore è una cosa importante, l’accoglienza.” Gullotta ha precisato che “L’amore per me è un sostegno non da poco, è avere al fianco una persona che ti stima, ti rispetta, e per questo ti pungola. In questi anni non abbiamo mai litigato se non per sciocchezze. Cosa mi rimprovera? Forse l’essere troppo tedesco a volte”.

I ricordi non mancano: “Mio padre era più grande di mia madre di 20 anni. Lei era molto giovane e dopo le prime difficoltà è riuscita a crescere in salute tutti i suoi figli. Mio padre cucinava per me, d’inverno mi preparava la crema, d’estate la granita”.

Leo Gullotta, ecco chi è il marito misterioso:

Leo Gullotta ha parlato anche della vita sentimentale e della sua omosessualità, a cui è arrivato non giovanissimo: «Il mio primo amore è stata una ragazza, ne ho avute diverse. Il passaggio è stato verso i ventotto, ventinove anni. Mi piaceva la crema, poi ho deciso che mi piaceva il cioccolato…. La mia famiglia non mi ha fatto nessun problema, la libertà che mi hanno regalato è anche mentale. Sono unito con la stessa persona da 42 anni, appena è arrivata la possibilità di sposarci l’abbiamo fatto».

Il coming out dell’attore risale al lontano 1995. Dopo circa quaranta anni di fidanzamento, ha sposato il suo compagno di sempre (non fa parte del mondo dello spettacolo). Non hanno figli. Per il resto, non sappiamo altro della sua vita privata perché è molto riservato.

Non entrando nel merito della persona che è oggi al suo fianco, l’attore racconta cos’è per me l’amore: “L’amore è la cosa più importante, è un incontro di chimica. – racconta allora i suoi primi batticuore – Bisogna cercarlo anche l’amore, i miei primi amori sono stati diverse ragazze perché il passaggio è arrivato verso i 28-29 anni. Prima mi piaceva la crema, poi ho capito che mi piaceva il cioccolato. Ma senza problema, – ha tuttavia tenuto a chiarire su Rai 1, spiegando di non aver avuto problemi nella sua famiglia per questo – anche la mia famiglia mi ha dato grande libertà da questo punto di vista”