linzer-torte

LINZER TORTE

Una torta dal sapore e dal profumo che in un attimo ti trasporteranno in montagna.

Questo dolce pare sia originario della città austriaca di Linz e si dice sia una delle torte più antiche al mondo!

È un dolce formato da una base di pasta frolla alla mandorla, aromatizzata con cannella e farcito poi con abbondante confettura e mandorle a lamelle in superficie. In casa mia quando ho preparato questa torta, se ne sono innamorati davvero tutti, in quanto il suo gusto così semplice ma allo stesso tempo deciso, rende questa torta una vera prelibatezza!

Ingredienti

210g burro;

100g zucchero;

110g zucchero di canna;

210g farina di mandorle non pelate;

50g tuorlo;

210g farina  “0”;

10g cannella in polvere;

Un pizzico di sale;

320g di composta o confettura di mirtilli neri;

Mandorle a lamelle q.b.;

Un albume.

Procedimento

Unire burro e farina e lavorarli fino a ottenere un composto sabbioso. Unire lo zucchero e mescolarlo al resto del composto e poi unire tutti gli altri ingredienti e lavorarli fino a ottenere un panetto liscio e morbido ma non appiccicoso.

Riporre l’impasto in frigorifero per almeno un’ora.

Trascorso il tempo di riposo, stendere la frolla a uno spessore di circa 0.5 cm e usarlo per foderare una tortiera di 22 cm, lasciando i bordi alti circa 2 cm.

Bucherellare il fondo e farcire con la composta di mirtilli neri.

Finire la torta con le classiche strisce della crostata e poi abbassare il bordo piegandolo verso l’interno.

Spennellare la superficie con albume sbattuto e decorare con abbondanti mandorle a lamelle.

Cuocere la torta Linzer a 170°C per circa 60 minuti in forno statico.

Una volta cotta, lasciare raffreddare la torta, spolverarla con un leggero strato di zucchero a velo e poi gustarla!

Seguimi su Instagram | Facebook | YouTube

📚 LIBRI CONSIGLIATI: https://bit.ly/3tS30BI

🍽 ATTREZZATURA e ALIMENTI CHE UTILIZZO: https://bit.ly/2Zdn7MB

Ricetta di Elena Corradin – EasyChefIt

Foto di Roberta Corradin

L’articolo LINZER TORTE proviene da EASYCHEFIT.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *