listeriosi,-primo-caso-accertato:-e-una-donna-incinta.

Listeriosi, primo caso accertato: è una donna incinta.

Listeriosi, primo caso accertato in Puglia: è una donna incinta ricoverata al “Riuniti” di Foggia.

La donna potrebbe aver consumato wurstel contaminato. È ricoverata da una settimana e solo ieri ha lasciato la Rianimazione. Registrato anche un caso sospetto, accertamenti in corso.

Un caso conclamato

di listeriosi invasiva e uno sospetto: si registrano entrambi a Foggia, al Policlinico “Riuniti”, e sono i primi casi in Puglia, dopo l’allarme lanciato con i maxi-sequestri di wurstel eseguiti dai carabinieri del Nucleo Anti-Sofisticazioni, anche nel Foggiano.

A riportare la notizia

ieri mattina, è La Gazzetta del Mezzogiorno, nelle pagine di Bari. Per quanto riguarda il caso di listeriosi conclamato, si tratterebbe di una donna, incinta, ricoverata già da una settimana dopo aver mangiato, verosimilmente, wurstel contaminati; ieri avrebbe lasciato la Rianimazione.

Ricoverato

come caso sospetto, anche un 55enne foggiano; la fonte del contagio, in questo caso, potrebbe essere un tramezzino salmone e maionese acquistato al supermercato.

Il batterio

che si nasconde nel cibo, è considerato pericolosissimo: l’incubazione può variare dalle 3 settimane ai 70 giorni. Di particolare complessità, invece, è la ricostruzione della catena del contagio.

Redazione AssoCareNews.it

Related Posts