l’italia-s’e-desta:-gli-ottavi-di-finale-si-giocano-contro-l’austria

L’Italia s’è desta: gli ottavi di finale si giocano contro l’Austria

Il girone di qualificazione di Euro2020 è terminato con l’Italia in testa al girone A e le fasi finali della competizione iniziano a delinearsi.

Con la vittoria per 1-0 sul Galles la nazionale italiana conquista due record: 30 risultati utili e 11 gare senza subire reti.

Ma non solo, la vittoria contro la nazionale gallese regala agli azzurri il primo posto del girone, chi saranno dunque i nostri prossimi avversari?

Prossimo avversario: Austria

Con il passaggio al primo posto del girone A l’Italia affronterà sabato 26 giugno alle 21 gli uomini di Franco Foda, allenatore di origini italiane che, centrando la qualificazione agli ottavi, ha portato l’Austria ad ottenere il miglior risultato della sua storia calcistica in un Europeo.

La nazionale austriaca vincendo contro l’Ucraina col punteggio di 1 a 0 si è garantita il secondo posto nel girone C.

Il C.T Roberto Mancini, fiero del clima che si è instaurato nello spogliatoio, mantiene alta la tensione e prepara la partita nei minimi dettagli.

Nuove leve e soliti noti

Per gli azzurri, gli 11 titolari saranno (4-3-3): .Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Verratti, Jorginho, Barella; Berardi, Immobile, Insigne

Rimangono a disposizione: Sirigu, Meret; Bastoni, Toloi, Emerson Palmieri; Castrovilli, Cristante, Locatelli, Pessina; Bernardeschi, Chiesa, Raspadori, Belotti. 

Allenatore: Roberto Mancini.

La formula vincente di questa Italia sembra consolidarsi, affidarsi a giocatori di esperienza come Bonucci e Chiellini, col rinforzo della nuova guardia. Giocatori come Jorginho che si è laureato campione d’Europa con il Chelsea e che spera di ripetersi con la nazionale.

Per la nazionale austriaca scenderanno in campo (4-3-2-1): Bachmann; Alaba, Hinteregger, Dragovic, Lainer; Grillitsch, Laimer, Schlager; Sabitzer, Baumgartner; Arnautovic

Rimangono a disposizione: A. Schlager, Pervan; Ulmer, Trimmel, Schopf, Schaub, Posch, Onisiwo, Lienhart, Kalajdzic, Ilsanker, Gregoritsch.

L’Austria ha stupito un poo’ tutti vincendo a sopresa contro l’Ucraina di Andrij Svevchenko, e ora la nazionale austriaca spera di replicare il colpaccio e stravolgere nuovamente i pronostici. L’allenatore Foda riconosce l’estrema difficoltà nella partita ma afferma anche come nel calcio tutto sia possibile.

Definizione eccezionale per partite eccezionali

Euro2020 è interamente ripresa con telecamere in 4k, che è lo standard visivo più alto disponibile finora.

Immagini mozzafiato e suoni che daranno l’impressione di essere allo stadio racconteranno la corsa della nazionale che diventerà la più forte d’Europa.

La Rai trasmetterà in diretta tutti i match degli azzurri e le migliori partite fino ai quarti di finale, per poi trasmettere in chiaro tutti gli incontri fino alla finale di Londra, domenica 11 luglio.

Per potersi gustare un’edizione storica come Euro2020 e apprezzarla appieno grazie all’ultra HD sarà sufficiente munirsi di un Decoder o una Cam tivùsat 4K e di sintonizzarsi al canale 210 Rai 4K.

tivùsat è una piattaforma satellitare italiana che dal 2009 si è posta l’obbiettivo di offrire un’alternativa a chiunque abbia problemi di ricezione del segnale terrestre.

L’occasione è quella giusta, se volete gustarvi Euro2020 in 4K più un palinsesto che comprende i migliori canali nazionali ed internazionali sarà sufficiente munirvi di un decoder 4k o di una cam certificata tivùsat.

Potete controllare la compatibilità del vostro televisore 4k e scegliere il modello più adeguato sul sito di tivùsat.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *