liti-e-vandalismi,-a-bagnolo-mella-fermati-e-identificati-sessanta-minorenni

Liti e vandalismi, a Bagnolo Mella fermati e identificati sessanta minorenni

Via ai controlli mirati da parte delle forze dell’ordine

Via ai controlli mirati da parte delle forze dell’ordine

Controlli a tappeto nel fine settimana a Bagnolo Mella. Carabinieri e Polizia Locale hanno fermato e identificato, solamente sabato, una sessantina di minorenni, non solo di Bagnolo, ma residenti anche a Montirone e Manerbio. Un’azione preventiva, programmata di comune accordo tra le forze dell’ordine e l’Amministrazione.

I controlli sono stati decisi dopo gli atti vandalici che hanno interessato il paese, a partire da quelli avvenuti nel centro natatorio, fino ai più recenti che hanno coinvolto alcuni arredi pubblici, parchi e auto di privati. Proprio sabato le forze dell’ordine sono intervenute sedando una lite tra alcuni gruppi di ragazzini. «Un’azione congiunta indispensabile quella iniziata nel fine settimana dai nostri agenti della Locale guidati dal comandante Nicola Caraffini e dai Carabinieri della stazione di Bagnolo, comandati dal luogotenente Felice Purcaro – precisa il primo cittadino Pietro Sturla -. Una collaborazione che fin da subito ha portato i propri risultati».

Controlli che, come spiegano gli amministratori, saranno portati avanti anche nei prossimi mesi. «Le verifiche hanno permesso di identificare alcuni gruppi di ragazzini, molti di fuori paese – sottolinea il sindaco -. Sabato sera, grazie al repentino intervento delle pattuglie impiegate nel servizio straordinario di controllo, la presenza di vigili e militari ha scoraggiato alcuni comportamenti scorretti da parte di questi gruppetti». Alcuni di loro non avevano nemmeno la carta d’identità e quindi gli agenti e i carabinieri sono stati costretti a contattare le famiglie per venire a prenderli.

Non solo. La Polizia locale, servendosi del sistema di videosorveglianza, è riuscita a individuare e assicurare alla giustizia gli autori di alcuni illeciti avvenuti nel centro di Bagnolo: tre automobilisti che hanno arrecato danno agli arredi pubblici e poi sono fuggiti.

riproduzione riservata © www.giornaledibrescia.it

Related Posts