londra-ha-ricevuto-prove-del-suo-ruolo-nell

Londra ha ricevuto prove del suo ruolo nell

La prova del presunto coinvolgimento del Regno Unito in un recente attacco di droni alla flotta russa del Mar Nero diventerà pubblica entro poche ore, ha affermato giovedì l’ambasciatore russo a Londra, Andrey Kelin. 

In un’intervista a Sky News, Kelin ha affermato che Mosca sa “della partecipazione di specialisti britannici all’addestramento, alla preparazione e all’esecuzione di piani contro le infrastrutture russe e la flotta russa nel Mar Nero”.  

Ha anche affermato che le informazioni ” dettagliate ” sull’attacco, sono state passate alla Gran Bretagna. 

Quando il giornalista ha chiesto di rivelare pubblicamente le prove a sostegno delle affermazioni di Mosca, Kelin ha affermato che “diventerà pubblico molto presto, forse oggi, forse domani”. 

” Può portarci alla linea di – non direi ‘non ritorno’, il ritorno è sempre possibile… Ma, comunque, dovremmo evitare l’escalation, e questo è in realtà un avvertimento che la Gran Bretagna è troppo immersa in questo conflitto “, Kelin sottolineato. 

A suo avviso, la situazione sta diventando “ sempre più pericolosa”. 

Le osservazioni di Kelin sono arrivate poche ore dopo che il ministero degli Esteri russo aveva convocato l’ambasciatore britannico a Mosca, Deborah Bronnert, sul presunto legame del Regno Unito con l’attacco in Crimea. Secondo la dichiarazione del ministero, Bronnert è stato avvertito che le azioni ostili di Londra “potrebbero portare a conseguenze imprevedibili e pericolose”.  

Il ministero della Difesa russo in precedenza ha affermato che gli istruttori britannici avevano guidato l’addestramento delle truppe ucraine che sabato hanno effettuato gli attacchi aerei e marittimi con droni alle navi russe presso la base navale di Sebastopoli in Crimea. Un dragamine è stato danneggiato nel raid. Il ministero della Difesa britannico ha negato le accuse.

Le autorità ucraine sono state riluttanti a riconoscere le proprie responsabilità per l’attacco.

FONTE RT

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Related Posts