malfatti

I malfatti sono un primo piatto della tradizione lombarda, un classico della cucina contadina a base di spinaci e ricotta e vengono serviti di solito con burro e parmigiano. In questa ricetta vi illustrerò tutti i passaggi per cucinare la ricetta dei malfatti agli spinaci sperando che possa tornarvi utile durante questi giorni per realizzare un primo piatto diverso dal solito e davvero delizioso.

Procedimento per preparare i Malfatti

Pulite e lavate gli spinaci, poi cuoceteli al vapore per 10 minuti. Cuocete ora gli spinaci in una padella con un a noce di burro e uno spicchio d’aglio, salate e fate insaporire un paio di minuti,
Una volta pronti, sollevate lo spicchio d’aglio, lasciate raffreddare poi tritateli in un mixer.
Mettete ora gli spinaci freddi in una ciotola di vetro, aggiungete la ricotta, le uova, metà del parmigiano, la farina, un pizzico di noce moscata, sale e pepe e lavorate il composto fino ad ottenere un panetto omogeneo e facilmente lavorabile.


Prelevate dei pezzetti di impasto e formate degli gnocchetti rotondi grandi, che passerete poi nella farina.
Cuocete i malfatti in una casseruola con abbondante acqua bollente salata per pochi minuti. Quando saliranno a galla, scolateli con una schiumaiola .

Sciogliete del burro in un’ampia padella con aglio e rosmarino, aggiungete i malfatti e aggiungete il parmigiano. Fate insaporire per un minuto.

Servite i malfatti con burro e parmigiano nei piatti.

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *