mara-venier-sta-meglio:-pranzo-con-alberto-matano-per-ripartire

Mara Venier sta meglio: pranzo con Alberto Matano per ripartire

Una domenica tutta romana per Mara Venier che ha salutato tutte le persone che la seguono sui social con grande affetto e in qualche modo ha anche rassicurato sulle sue condizioni di salute! Se fino a qualche giorno fa infatti l’avevamo vista nel suo lettone, in casa, oggi la rivediamo, seppur provata, in giro per la sua amata città. Un pranzo con amici, con il suo amico Alberto Matano in questa domenica di libertà. Niente Domenica IN e tanta voglia di tornare operativa il prima possibile dimenticando il dramma vissuto negli ultimi giorni. E cosa c’è di meglio se non la compagnia di una persona speciale per voltare pagina?

Brutta settimana, speriamo che passi presto” aveva detto questa mattina Nicola Carraro il marito di Mara Venier sui social, con l’augurio che presto Mara sarebbe stata meglio.

Dai social Mara tra l’altro ha anche ringraziato tutte le persone che in questi giorni le sono state vicino. Tantissimi i messaggi di chi ha cercato di darle anche solo una parola di conforto, visto quello che stava passando. E vederla di nuovo sorridere sui social ci dà tanta felicità visto che questi significa che sta meglio e magari oggi ha mangiato anche qualcosa di diverso dal gelato, visto che negli ultimi giorni ha potuto ingerire solo liquidi!

E adesso non ci resta che aspettare l’amata zia Mara nella domenica di Rai 1 anche perchè mancano solo due puntate al gran finale della sua Domenica IN. Speriamo davvero che la prossima settimana possa tornare in forma per concludere in allegria questa edizione, anche se sicuramente dopo quello che ha passato non sarà facile.

Sarà bastato il sorriso di Alberto Matano per ridare un po’ di gioia a Mara che fino a qualche giorno fa diceva di non voler vedere nessuno? Ci auguriamo proprio di si anche perchè la compagnia delle persone che ci vogliono bene vale più di mille medicine!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *