marco-bicego:-«la-cultura-del-gioiello-tra-storia,-artigianato-e-tradizione-orafa»

Marco Bicego: «La cultura del gioiello tra storia, artigianato e tradizione orafa»

Orecchini con foglie in oro giallo 18kt e pavé di diamanti, Lunaria Alta Collection di Marco Bicego.

«Quelli che proponiamo – continua Marco Bicego – sono oggetti scultorei, che evocano sia il mondo dell’arte sia le forme organiche della natura: gioielli unici, irripetibili perché interamente fatti a mano e assolutamente perfetti nella loro studiata imperfezione nel rispetto di criteri rigorosi. Oltre alla bellezza intrinseca delle gemme esaminiamo con estrema attenzione colore, peso, purezza ed eleganza del taglio, poiché lavoriamo solo con pietre naturali, senza trattarle o riscaldarle».

Oro giallo 18 carati e gemme naturali, delle più preziose in circolazione. Ma come nasce un gioiello di alta gioielleria? 

«Restando fedeli ai codici e all’estetica del brand, abbiamo impreziosito e reso ancora più esclusive e preziose le nostre creazioni iconiche, da Lunaria a Jaipur, con la massima cura dei dettagli e l’utilizzo delle pietre migliori, selezionate dal nostro team di esperti gemmologi nel rispetto di criteri rigorosi. Un lavoro certosino per esaminarne con attenzione colore, peso, purezza ed eleganza del taglio, con il valore aggiunto di una lavorazione sostenibile, che vede l’utilizzo solo di pietre naturali, non trattate e non riscaldate, scelte e abbinate per intensità e purezza. La bellezza e la riconoscibilità dei nostri gioielli dipendono da un lato dall’applicazione di tecniche di lavorazione antiche, che abbiamo implementato e migliorato nel tempo, e dall’altro da un design essenziale e contemporaneo. In questo senso, antico e moderno trovano un’intesa perfetta. Le nostre creazioni sono tutte fatte a mano in Italia nel nostro atelier di Trissino, in provincia di Vicenza. C’è un fortissimo legame con il territorio, che è il distretto veneto dell’oro, con una produzione di qualità dalla tradizione secolare».

Related Posts