masters-1000-madrid:-sinner-spreca-troppo-e-viene-eliminato-da-popyrin

Masters 1000 Madrid: Sinner spreca troppo e viene eliminato da Popyrin

Jannik Sinner - Photo Credit: via Twitter, @federtennis
https://twitter.com/federtennis/status/1389525754581561344/photo/1

Non ce l’ha fatta Jannik Sinner a raggiungere per la prima volta in carriera gli ottavi di finale del Masters 1000 di Madrid. L’altoatesino si è dovuto arrendere in due set all’esuberanza del tennista australiano Alexei Popyrin. Sfuma per lui la sfida molto suggestiva contro il padrone di casa Rafael Nadal.

Tantissimi rimpianti per Sinner

Non ci sarà un Sinner contro Nadal negli ottavi di finale del Masters 1000 di Madrid. Il giovane italiano infatti, complici due gravissimi passaggi a vuoto nel primo set, è uscito sconfitto contro il giocatore aussie Alexei Popyrin per 7-6 (5) 6-2 dopo poco più di un’ora e mezza di gioco. Moltissimo da recriminare per Jannik, che ha perso un incredibile primo set. Qui, infatti, si è fatto levare la battuta proprio mentre era in vantaggio per 5-4 e stava servendo per il parziale. Nel tie-break, poi, non è riuscito a sfruttare la bellezza di due mini break di vantaggio. Sarà dunque Popyrin ad affrontare Rafael Nadal al prossimo turno. Il campione maiorchino questo pomeriggio, sul Manolo Santana, ha demolito in due rapidi set il futuro fenomeno del tennis spagnolo Carlos Alcaraz Garfia.

Masters 1000 Madrid: Sinner spreca, Popyrin ringrazia

Il primo set se lo aggiudica Popyrin al tie-break. Per Jannik, tuttavia, c’è più di un rimpianto. L’altoatesino, infatti, conduce per tutto il parziale grazie al break del primo gioco ed ha anche la possibilità di servire per la frazione sopra 5-4. Ceduto il break di vantaggio nel decimo gioco, si procura anche due palle break consecutive ma l’australiano è impeccabile nel cancellarle con due ace. Non finisce qui. Nel tie-break, infatti, l’azzurro scappa subito avanti di due mini-break (4-1) ma qui, complice molte disattenzioni, subisce un bruttissimo parziale di 6 punti a 1.

Nel secondo set Sinner, dopo aver perso il servizio in apertura, lo recupera immediatamente nel game successivo ed impatta sull’ 1-1. Sarà l’ultimo acuto della sua partita. Da qui, infatti, Popyrin piazza un durissimo parziale di 5 giochi a 2 e si porta a casa sia la frazione sia naturalmente l’incontro. Stupisce sicuramente in negativo soprattutto l’atteggiamento di Jannik, apparso decisamente nervoso e frustrato durante tutto il parziale. Non possono non aver pesato le troppe chances non sfruttate nel primo set.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale Federazione Italiana Tennis, @federtennis

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *