micro-imprese-italiane:-ridurre-la-burocrazia-per-la-ripresa-economica

Micro-imprese italiane: ridurre la burocrazia per la ripresa economica

Il segmento delle micro-imprese italiane è stato particolarmente colpito dalla crisi economica con circa il 60% che ha dichiarato impatti negativi sul fatturato della propria attività.

micro-imprese italiane

Lo snellimento dell’eccesso di burocrazia come chiave per garantire all’Italia un percorso di ripresa solida e sostenibile nella fase post pandemica. Questo la proposta, pressoché unanime, portata avanti dalle micro-imprese italiane ed emersa da uno studio realizzato da Fatture in Cloud, azienda del gruppo TeamSystem, in collaborazione con l’istituto di ricerca Kantar.

Per circa due-terzi delle micro-imprese Italiane (63%), infatti, la riduzione dell’eccesso di burocrazia è un aspetto sul quale è indispensabile intervenire con la massima priorità per dare slancio alla ripartenza. Rilevante anche la richiesta di una riforma della legge fiscale, menzionata contemporaneamente dal 64% del panel, mentre rimane sorprendentemente indietro la necessità di una riduzione dell’incertezza dei tempi della giustizia (21%).

Le micro-imprese italiane sono state un segmento colpito in modo particolare dalla crisi economica legata alla pandemia da Covid-19, se si escludono complessivamente le aziende legate al mercato delle telco, della tecnologia e del food & beverage. Quasi il 60%, in questo quadro, ha dichiarato di aver avuto impatti negativi sul fatturato della propria attività, mentre appena il 36% non ha fatto ricorso ad alcun sostegno pubblico sotto forma di ristori, finanziamenti a fondo perduto, ammortizzatori sociali o moratorie sui mutui.

Nell’agenda delle micro-imprese italiane, inoltre, non mancano le forti aspettative derivanti dagli effetti benefici dell’applicazione dei fondi del Next Gen Eu, all’interno del quale considerano prioritari gli investimenti in digitalizzazione e innovazione, seguiti dalla salute e dall’istruzione.

Non c’è dubbio che l’eccesso di burocrazia sia una delle problematiche strutturali che da tanti anni ormai mettono il freno alla competitività del nostro sistema paese”, ha dichiarato Enrico Causero, General Manager BU Cloud Micro & Digital Finance Solutions di TeamSystem. “In questo contesto, la trasformazione digitale può realmente diventare un game changer e ha un enorme potenziale per colmare il gap di produttività e scala, di cui soffre il nostro sistema di imprese. Se si proseguirà sulla strada di una trasformazione digitale di sistema, Pubblica Amministrazione inclusa, allora le imprese e micro-imprese italiane potranno operare a pieno regime all’interno di un ecosistema più agile e completamente integrato, e incrementare l’efficienza della gestione del business, tenendo conto dei flussi verso tutti gli stakeholder, al di là del fattore “spazio fisico”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *