milano-ricorda-borsellino:-il-sindaco-sala:-“il-modo-migliore-per-onorarlo-e-servire-la-repubblica”

Milano ricorda Borsellino: il sindaco Sala: “Il modo migliore per onorarlo è servire la Repubblica”

Anche Milano ha ricordato il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina che persero la vita il 19 luglio 1992 uccisi dalla mafia, quando una Fiat 126, imbottita con 90 chili di Semtex-H, è esplosa alle 16.58. Alla stessa ora si è tenuta la cerimonia di commemorazione ai giardini Falcone Borsellino, vicino alla stazione Centrale. “Quello che Milano fa in questa circostanza, con il ricordo di Paolo Borsellino, è molto semplicemente servire la Repubblica e rispettate la Costituzione – ha detto il sindaco Beppe Sala nel suo discorso – Paolo Borsellino ha pagato per aver fatto il suo lavoro, vorrei ricordare anche il magistrato Alfonso Giordano che è mancato nei giorni scorsi e che ha presieduto il maxi processo alla mafia, dopo che 12 giudici prima di lui avevano rifiutato”. Il sindaco ha poi ricordato che Milano è stata colpita in quella stagione un po’ di riflesso e poi con l’attentato in via Palestro in maniera diretta: “Mi sento di dire che nell’ultima lunga fase storica Milano ha dato l’esempio di come si può crescere in maniera sana e deve andare avanti così”, ha concluso.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *