monkey-bread-salato

Monkey bread salato

Il monkey bread salato è, come avrete capito, la versione rustica del più classico monkey bread. Si tratta di un goloso lievitato, composto a formare una sorta di pull-apart bread, come il pane a fisarmonica o il pane serbo. Solo che in questo caso, come nel danubio, l’impasto è sagomato a palline, che vengono poi pucciate in burro sciolto insaporito con tante erbe aromatiche prima di essere inserite nello stampo, una sopra l’altra. Dopo la cottura (durante la quale si sprigionerà un profumo da leccarsi i baffi in giro per tutta la casa) non dovrete far altro che fare intiepidire un pochino la vostra brioche prima di iniziare a mangiarla, una pallina dopo l’altra 😉

Procedimento per preparare il monkey bread salato

Innanzitutto preparate l’impasto: versate latte e burro in un pentolino e fate scaldare finché il burro non sarà ben sciolto; a parte, sciogliete lievito e miele nell’acqua.
Mettete la farina a fontana in una ciotola, fate un buco al centro, versateci l’acqua e iniziate a mescolare.
Aggiungete quindi anche il composto di latte e burro e infine uovo e sale.

Continuate ad impastare fin quando l’impasto non sarà ben incorsato, quidni lasciate lievitare in un posto caldo per circa 2 ore o finché non sarà almeno raddoppiato.

Preparate la salsina: tritate aglio ed erbette, quindi unitele, insieme con il grana, al burro sciolto e mescolate bene.

Riprendete l’impasto, sgonfiatelo con le mani e dividetelo in palline da 30-35 g di peso.
Una per volta, pucciatele nella salsina.

Disponetele quindi nello stampo, facendo 2 strati completi (per creare lo strato superiore, più ampio, le ho alternate un po’).

Lasciate lievitare per altre due ore, quindi cuocete per circa 30 minuti a 180°C, in forno ventilato già caldo.

Il monkey bread salato è pronto: lasciatelo intiepidire (se ci riuscite!) prima di servirlo.

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *