“niente-stipendio-a-medici-che-non-si-vaccinano”-l’idea-di-bernardo

“Niente stipendio a medici che non si vaccinano” l’idea di Bernardo

Luca Bernardo interviene a ‘Buongiorno Lombardia’ sul tema green pass e vaccini.

Pediatra Fatebenefratelli

Il candidato sindaco del centrodestra a Milano, Luca Bernardo, primario di Pediatria all’ospedale Fatebenefratelli interviene a ‘Buongiorno Lombardia‘ su Telelombardia.

La risposta sul Green Pass di Bernardo

Il green pass non è né di destra né di sinistra ma dipende da colleghi preparati che daranno una risposta in base a dati scientifici.

Quando si parla, bisogna parlare con cognizione e scientificità”.

Bernardo e l’opinione sui vaccini

In merito al tema vaccini ha affermato “c’è la libertà personale, salvo alcune categorie come quella dei sanitari che non possono esimersi dall’eseguire il vaccino, non solo per se stessi e per le famiglie, ma per gli altri che si vedono negli ambulatori”. Inoltre, ha aggiunto Ritengo che i medici debbano tutti essere vaccinati.

Chi non lo è sta a casa. E’ molto semplice. A me non interessa stipendio o no, però ritengo che se uno non lavora per decisione personale non di malattia, non deve comunque essere pagato perché quelli sono soldi pubblici”. Bernardo evidenzia l‘importanza di vaccinarsi per tutti, anche ai giovani.

Bernardo: ospite a ‘Aria Pulita’

Nella serata di lunedì 19 luglio, il candidato di centrodestra è stato ospite del programma ‘Aria Pulita’.

Qui, ha commentato le politiche adottate dal governo per combattere la pandemia di Covid-19, definendo il lockdown un forte disagio giovanile:Molti dei nostri giovani dal lockdown e la conseguente Dad escono con grandi problemi e li avranno per tanti anni a venire. Basti pensare che le chiamate ai centri antiviolenze, l’autolesionismo, il cyberbullismo, o i tentati suicidio sono triplicati, e dunque, come città di Milano, la cosa più importante è stare vicino ai ragazzi“.

LEGGI ANCHE: Comunali 2021, Bernardo: “No all’anticipo del voto”

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *