no-meloni-day,-a-milano-blitz-degli-antagonisti-ad-assolombarda:-“no-all

No Meloni Day, a Milano blitz degli antagonisti ad Assolombarda: “No all

Per lanciare il corteo ‘No Meloni Day’ in programma venerdì in tutta Italia, oggi a Milano un gruppo di ragazzi ha inscenato un blitz ad Assolombarda. “Abbiamo deciso di fermare i lavori dentro a Confindustria perché è il luogo simbolo dello sfruttamento e degli interessi condivisi tra governo e ricchi” hanno spiegato.  Davanti all’ingresso hanno mostrato striscioni con scritte come ‘Vi arricchite sulle spalle di un nuovo milione di poveri’ e ‘Parlate di sicurezza e continuiamo a morire a scuola’. In questi giorni davanti a diverse scuole superiori stanno comparendo striscioni che ricordano l’appuntamento di venerdì in largo Cairoli.

(ansa)

“Se fossero davvero interessati alla nostra sicurezza, allora abolirebbero l’alternanza scuola-lavoro, responsabile della morte di tre studenti in meno di un anno e dello sfruttamento gratuito di tutte e tutti noi; aumenterebbero i soldi pubblici destinati all’edilizia scolastica, visto che al momento le scuole ci crollano addosso. Se fossero davvero interessati alla sicurezza – hanno sottolineato in un comunicato – allora costruirebbero delle reti reali di solidarietà e sostegno per migranti e poveri. Se fossero davvero interessati alla sicurezza allora avrebbero già pronto un piano di transizione ecologica che possa salvarci dal collasso climatico”.

(ansa)

“I legami tra la Meloni e Confindustria non ci stupiscono perché sono l’effetto di una linea politica che già apparteneva ai governi precedenti. Chi è al potere continuerà ad agire per conto di chi devasta il nostro pianeta con la guerra e il cambiamento climatico, e il restante 99% verrà lasciato indietro. Siamo la generazione meticcia e queer e ci riprendiamo il presente per costruirci un futuro. Lo facciamo oggi e lo faremo venerdì alle 9,30 in largo Cairoli per il No Meloni Day” hanno concluso.

Related Posts