nuovo-vaccino-novavax,-intesa-ue-per-200-milioni-di-dosi

Nuovo vaccino Novavax, intesa Ue per 200 milioni di dosi

Siringhe con vaccino anti-Covid

Siringhe con vaccino anti-Covid

Novavax ha dichiarato di aver raggiunto un accordo con la Commissione europea per l’acquisto di un massimo di 200 milioni di dosi di Nvx-cov2373, il candidato vaccino contro il Covid-19 dell’azienda. La società di biotecnologie ha affermato che l’accordo copre l’acquisto di un massimo di 100 milioni di dosi del vaccino con l’opzione per ulteriori 100 milioni di dosi fino al 2023.

Novavax sta lavorando per completare la sua presentazione a rotazione per Nvx-cov2373 all’Agenzia europea per i medicinali (Ema) nel terzo trimestre del 2021, con la consegna delle dosi iniziali che dovrebbe iniziare dopo l’approvazione.

In uno studio clinico di fase 3 con quasi 30.000 adulti negli Stati Uniti e in Messico, Nvx-cov2373 ha dimostrato una protezione del 100% contro le malattie moderate e gravi e un’efficacia complessiva del 90,4%. In uno studio clinico di fase 3 condotto nel Regno Unito con 15.000 adulti, Nvx-cov2373 ha mostrato un’efficacia complessiva dell’89,7% e un’efficacia superiore al 96% contro il ceppo originale del virus.

Novavax ha affermato che la sua catena di approvvigionamento globale si estende in più di 10 Paesi, comprese le strutture in tutta l’unione europea da cui prevede di fornire le dosi. Le azioni Novavax sono aumentate dell’11% a $ 209,03 nel trading pre-mercato.

«Mentre nuove varianti del coronavirus si stanno diffondendo in Europa e nel mondo – ha osservato la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen – questo nuovo contratto con un’azienda che sta già testando con successo il suo vaccino contro queste varianti è una garanzia aggiuntiva per la protezione della nostra popolazione. Inoltre – ha detto ancora von der Leyen – questo accordo rafforza ulteriormente il nostro portafoglio vaccini a vantaggio degli europei e dei nostri partner».

Dal canto suo la commissaria alla salute Stella Kyriakides ha sottolineato che le vaccinazioni in Europa «vanno avanti e stiamo per raggiungere l’obiettivo del 70% della popolazione completamente vaccinata entro l’estate. Il nuovo accordo con Novavax amplia il nostro portafoglio includendo un altro vaccino a base di proteine, una fattispecie che sta dando promettenti risultati nei trial clinici».

Il siero Novavax, con nome in codice NVX-CoV2373 – si legge sul sito della società farmaceutica statunitense – è un «candidato vaccino a base proteica ingegnerizzato dalla sequenza genetica del primo ceppo del virus Sars-CoV-2 che causa la malattia Covid-19». Il vaccino è sviluppato dalla omonima azienda farmaceutica Novavax in collaborazione con la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (Cepi).

riproduzione riservata © www.giornaledibrescia.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *