oss-costretti-a-rinunciare-alle-vacanze-estive-e-a-quelle-natalizie-condizioni-disumane-di-lavoro-al-nord.

OSS costretti a rinunciare alle vacanze estive e a quelle natalizie. Condizioni disumane di lavoro al Nord.

Buonasera Direttore,

preferirei che non apparisse il mio nome se pubblicate. Sono M., lavoro con una Cooperativa in una casa di cura riabilitativa a Pianezza, provincia di Torino.

Ho fatto turni da minimo di otto ore a massimo 16 consecutivi, e in queste 16 ore, 6 ore ho lavorato da sola in turno. Abbiamo 2 reparti di 31 pazienti, veniamo sbattuti da un reparto all’altro tutti i giorni come palline da ping pong.

Sono una turnista e questo mese mi hanno dato solo una notte e colleghi che ne hanno 10.

Ho chiesto una settimana di ferie a Natale per stare un più con i miei figli, da premettere che non ho fatto ferie estive; mi hanno risposto che non si può.

Questo è il mondo degli OSS del Nord in Cooperativa.

Dicono che il Sud è corrotto, il Nord è peggio.

Grazie, distinti saluti.

Una OSS scoraggiata

Redazione AssoCareNews.it

Related Posts