parabiago-–-“danilo”,-il-samaritano-parabiaghese,-insignito-della-medaglia-“amico-dell’umanita”-–-alto-milanese-–-varese-news

Parabiago – “Danilo”, il samaritano parabiaghese, insignito della medaglia “Amico dell’Umanità” – Alto Milanese – Varese News

Danilo Francesco Guerini Rocco ha scelto come valore morale “Il bene degli altri”

danilo guerini

Danilo Francesco Guerini Rocco, cavaliere della Repubblica Italiana, past governatore del Distretto Lions 108 Ib1, è stato insignito in questi giorni di un prestigioso riconoscimento, una medaglia come “Friend of Humanity” (Amico dell’Umanità). Di seguito, un servizio a cura di Orlando Abiuso pubblicato sul sito co-worker.it

A cura di Orlando Abiuso

Danilo Francesco Guerini Rocco  Cavaliere della Repubblica Italiana, Past Governatore del Distretto Lions 108 Ib1, è stato insignito in questi giorni di un prestigioso riconoscimento, una medaglia come “Friend of Humanity” (Amico dell’Umanità) per la sua instancabile attività a favore di Lions Clubs International ed in particolare di  Lions Clubs International Fundation con la motivazione del Presidente Gudrun :“ Il Past District Governor Danilo si è sempre dimostrato disponibile nel donare il suo tempo libero adoprandosi a sostenere LCIF, con generose donazioni. Durante la Campagna Sight First 2, in qualità di Segretario Distrettuale con il Coordinatore distrettuale LCIF, ha contribuito con il suo Distretto (6 province, parte Nord di Milano, Varese, Como, Monza Brianza, Lecco, Sondrio), alla raccolta totale di 1 milione di dollari stimolando la Vision e le sfide che i Lions sono chiamati ad affrontare nelle nostre comunità.

Solo una cinquantina di Lion nel mondo possono fregiarsi della medaglia “Friend of Humanity”. Un premio, una medaglia che ricorda molto da vicino il titolo “ Giusti tra le nazioni” coniato dagli Ebrei dopo la seconda guerra mondiale, per indicare i non-ebrei che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita e senza interesse personale per salvare anche un solo ebreo dal genocidio nazista della Shoah, aderendo al motto del Talmud  “Chi salva una vita, salva il mondo intero”. Il buon samaritano Danilo è nato a Legnano e con la famiglia è cresciuto a Parabiago, dove ha frequentato l’Istituto Tecnico Maggiolini conseguendovi il diploma di geometra. Dopo aver prestato servizio nel 30° PISA per la leva, inzia l’attività come libero professionista specializzandosi presso l’Ufficio Tecnico Erariale (Catasto). Consulente di Società Nazionali ed Internazionali collabora con diversi studi Notarili e Legali. La continua fruttuosa collaborazione di lavoro con il cognato, notaio  Franco Rossi di Parabiago e l’avvocato Patrizia Angela Guerini Rocco, lo porta giovanissimo, alla contaminazione e coinvolgimento della passione per le tematiche umanitarie di Lions Clubs International, la più importante associazione di servizio del mondo, al quale si associa sull’esempio del cognato notaio Rossi. Fondata nel 1968, la “mission” della Lion Club International Foundation è quella di sostenere le iniziative dei Lions Club e dei loro partner per servire la comunità a livello locale e globale, offrendo una speranza e cambiando la vita grazie a progetti umanitari e contributi.

L’uomo Danilo ha scelto come valore morale “Il bene degli altri”, aiutare che ha bisogno, contribuendo  di Covid ( ha partecipato a risolvere problemi connessi alla pandemia( ha partecipato alla raccolta di 6.000.000 di  euro in Italia, di cui  (850.000 euro proprio sul nostro territorio lombardo per combattere Covid-19. Nel corso del suo governorato 2011/2012 affiancato dalla compagna , Cav. Giancarla Mantegazza, contribuisce alla realizzazione in partnership con il Lions Clubs Parabiago Giuseppe Maggiolini del Monumento alla calzatura”, opera del famoso artista Pierr h. Linder.

La storia da raccontare è quella di un giovane geometra di campagna di umili origini, il papà Enrico, fabbro e la mamma operaia tessile, che hanno dato un buon sostegno alla famiglia. Tanto impegno, tanto lavoro, tanta voglia di essere sempre al servizio degli altri, gli ha regalato l’acquisizione del titolo di cavaliere( immagine in calce), diventandone Presidente dell’Unione Cavalieri d’Italia, sezione di Varese. Il ministro della Pubblica Istruzione Marco Bussetti gli ha consegnato personalmente il diploma nella sua Parabiago, nel suo Istituto Tecnico.

Leggi i commenti

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *