qual-e-stato-il-consumo-di-pizza-nel-2021?-ecco-lo-studio-di-aibi-assitol

Qual è stato il consumo di pizza nel 2021? Ecco lo studio di Aibi-Assitol

In Italia si stima che nel 2021 sono state consumate 2,7 miliardi di pizze. Questo dato è in linea con la tendenza degli ultimi anni, che vede un aumento della domanda di pizza sia a livello nazionale che internazionale

Secondo  i dati emersi dalla ricerca Cerved, promosso da Aibi, l’Associazione Italiana Bakery Ingredients, aderente ad Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, le pizze consumate nel nostro Paese nel corso del 2021 sono state 2,7 miliardi. Un numero che, secondo gli analisti, è destinato a crescere. Questo anche grazie alla tendenza della consegna a domicilio, in forte aumento da quando c’è stata la pandemia. 

consumo di pizza nel 2021

Grandi numeri per il consumo di pizza nel 2021

La pizza è uno dei cibi più amati dagli italiani e la sua popolarità è in costante crescita. Questo è evidente dal fatto che sempre più ristoranti offrono questo piatto nei loro menu. Inoltre sempre più famiglie scelgono di mangiare pizza almeno una volta a settimana. Il successo della pizza è dovuto a diversi fattori. In primo luogo, si tratta di un piatto molto versatile. Può essere preparato in molti modi diversi e può essere gustato sia da solo che in accompagnamento ad altri cibiIn secondo luogo, la pizza è un piatto economico. Anche se si sceglie di mangiarla in un ristorante, il costo è generalmente contenuto.

E poi la pizza è un cibo che piace a tutte le età. È apprezzata dai bambini e dagli adulti. La pizza è un piatto che può essere condiviso da tutta la famiglia. Non cè dubbio che la pizza sia uno dei cibi più apprezzati dagli italiani. E, con un consumo registrato di 2,7 miliardi di pizze nel 2021, avvale l’ipotesi che questa tendenza sta dimostrando alcun segno di rallentamento.

consumo di pizza

La pizza, il piatto per tutti e per tutte le occasioni

Impasti classici e impasti più innovativi: la scelta cade spesso su impasti a base di farine multicereali, integrali, con miglio, farro, kamut.. E ancora, senza glutine, con semi di canapa, grani antichi. Anche se la tradizione è molto forte, sempre più professionisti sono aperti alla sperimentazione. Questo avviene in particolare al Centro-Sud, dove la pizza è la prima scelta per diversi pasti più volte alla settimana.

La Campania si conferma in questo campo e sta vedendo anche una crescita dei panettieri. Ogni giorno in Italia circa 36mila artigiani preparano la pizza. Alberto Molinari, presidente di Aibi, ha dichiarato che “La pizza piace sempre e a tutte le età, la pizza sa reinventarsi senza pesare troppo sul portafogli”.

Leggi anche: La pizza (di nuovo) protagonista delle inchieste di Report


Related Posts