quanto-guadagna-facebook-per-ognuno-di-noi:-svelata-la-cifra

Quanto guadagna Facebook per ognuno di noi: svelata la cifra

I nostri dati su Facebook hanno da sempre un grandissimo valore. Una recente statistica ha svelato quanto il social guadagna su di noi

Facebook
web source

I nostri dati personali hanno un valore immenso. In questi ultimi anni in cui le comunicazioni e anche gli acquisti online si sono moltiplicati all’ennesima potenza, ogni singola informazione immessa in rete può far guadagnare tantissimo le aziende proprietarie di siti e social network.

LEGGI ANCHE: ARRIVA LA CARTA DI CREDITO DEL FUTURO: CASHBACK IN BITCOIN

Facebook, in questo senso, è sicuramente la piattaforma da prendere ad esempio. Le pubblicità sui social sono sempre più comuni e sono basate sugli algoritmi che raccolgono i nostri dati e ci mostrano notizie o prodotti che possono interessarci.

Ora la curiosità legata ai guadagni delle multinazionali per ogni singolo utente sono state svelate. Secondo uno studio effettuato dal portale Chartr ogni utente vale in media 16 dollari al mese per l’azienda di Zuckerberg.

LEGGI ANCHE: FACEBOOK, IN ARRIVO LIVE AUDIO ROOMS PER BATTERE CLUBHOUSE: LE NOVITÀ

I dati sono relativi soltanto a Stati Uniti e Canada, con la statistica che si basa sui primi mesi del 2021. Il risultato è comunque indicativo. Pensate, ognuno di voi è come se “pagasse” un abbonamento di 16 dollari al mese al social network più famoso al mondo.

Mozilla Firefox, la nuova funzione contro i cookie di Facebook

Firefox
web source

Il calcolo arriva in un periodo in cui i cookie traccianti sono al centro dell’attenzione mediatica. Ad esempio uno dei browser più famosi, ovvero Mozilla Firefox, ha di recente introdotto una nuova versione che si propone proprio di andare contro Facebook.

Firefox 86, infatti, introduce la protezione totale dai cookie. Cosa significa? Al giorno d’oggi qualsiasi portale, durante la nostra navigazione online, poteva accedere ai cookie collezionati dal nostro browser per utilizzare informazioni preziose provenienti da siti di terze parti.

Ora invece ogni sito web avrà il suo spazio dedicato all’interno della memoria del browser, senza poter accedere ai cookie di altri siti. Ovviamente la nuova funzione non andrà a compromettere eventuali password o dati di login. Mozilla quindi si ripropone con forza sul mercato dei browser, tentando di garantire maggior sicurezza e privacy.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *