razzo-cinese-in-caduta,-10-regioni-italiane-a-rischio:-quali-sono-e-cosa-fare

Razzo cinese in caduta, 10 regioni italiane a rischio: quali sono e cosa fare

La Protezione Civile intima alla popolazione di chiudersi in casa e di stare lontani da porte e finestre questa notte per via della caduta sulla Terra dei frammenti di un razzo cinese al rientro.

Le regioni a rischio per la caduta del razzo cinese
Razzo cinese in caduta sull’Italia – Getty Images

Il razzo spaziale cinese Lunga Marcia 5b sta rientrando sulla Terra e si prevede che i frammenti possano cadere anche in varie regioni italiane. L’orario previsto è alle 2:24 ma con un margine d’errore di circa sei ore, come riporta TgCom24, e circa 10 regioni del nostro Paese potrebbero essere colpite. Quali sono? E come comportarsi secondo le indicazioni della Protezione Civile.

Le Regioni a rischio per la caduta del razzo cinese

La caduta dei frammenti del razzo cinese potrebbe coinvolgere dieci regioni italiane come ha confermato la Protezione Civile. Nello specifico sono:

  • Umbria
  • Molise
  • Campania
  • Lazio
  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Calabria
  • Sardegna
  • Puglia
  • Sicilia

Quando dovrebbe avvenire l’impatto?

Si prevede che l’impatto degli eventuali frammenti sulla Terra avvenga nel cuore della notte, precisamente alle 2:24 della mattina del 9 maggio, ma il consiglio degli esperti, seppur non allarmistico è quello di stare in casa, lontani da porte e finestre.

Secondo la Protezione Civile l’orario infatti non definitivo e preciso perchè ci sono svariati fattori che concorrono come gli effetti della densità atmosferica e l’attività solare. In ogni caso tutte le eventuali novità verranno comunicate immediatamente alla popolazione grazie ad un tavolo tecnico che sta monitorando la situazione del razzo cinese in caduta.

Cosa fare e come prepararsi alla caduta del razzo cinese

Come prepararsi quindi alla caduta di questo razzo cinese? La Protezione Civile raccomanda di stare in casa, lontani da porte e finestre. Si sottolinea come sia poco probabile che i frammenti possano causare crolli degli edifici, ma se una parte del razzo dovesse colpire una finestra o una porta si potrebbero avere dei danni anche seri. Il luogo più sicuro è comunque dentro casa e la Protezione Civile invita la popolazione a mantenere dei comportamenti responsabili per evitare problemi e per non ritrovarsi in stuazioni potenzialmente pericolose.

Niente panico insomma, solo un po’ di lungimiranza e attenzione questa notte per chi fosse ancora in giro. In realtà le città dovrebbero essere deserte per via del coprifuoco, ma è sempre importante allertare la cittadinanza per evitare comportamenti sconsiderati ed essere pronti alla caduta del razzo cinese.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *