re-fe:-l'apricapsule-manuale-che-trasforma-gli-scarti-in-nuove-risorse

Re-fè: l'apricapsule manuale che trasforma gli scarti in nuove risorse

re fè apricapsule manuale

Re-fè: l’apricapsule manuale a favore dell’ambiente

Re-fè, start up trevigiana, ha vinto il primo premio al concorso “Creativity Startup 2022”, inventando un apricapsule manuale che separa la capsula in alluminio dai fondi di caffè.

Il progetto è nato per rispondere ad un problema ambientale concreto: ogni anno, infatti, vengono prodotti nel mondo, 576.000 tonnellate di rifiuti di capsule di caffè, di cui la maggior parte non viene correttamente riciclata.

L’alluminio delle capsule è riciclabile al 100%, ma poiché non viene separato dai fondi di caffè, non è supportato dai centri di riciclaggio. Ancora oggi, i programmi di raccolta capsule non sono abbastanza efficaci per risolvere tale problema e soltanto una minima parte viene riciclata. Tutto il resto finisce in discarica.

Da qui è nata l’esigenza di creare qualcosa di davvero innovativo, oltre che rispettoso per l’ambiente: Re-fè, apricapsule manuale ed ecosostenibile.

“Facilitiamo il riciclo delle capsule di caffè e trasformiamo gli scarti in nuove risorse – ha spiegato Federico Girotto, founder e designer di Re-fè – vogliamo rendere accessibile il riciclo delle capsule di caffè e utilizzare gli scarti come nuova risorsa di upcycling, consapevolizzando le persone sull’impatto delle loro scelte”.

Related Posts