ricette-gianfranco-iervolino,-la-pizza-mi-manchi

Ricette Gianfranco Iervolino, la pizza Mi manchi

Dalle nuove ricette Detto Fatto la ricetta per fare la pizza di Mi manchi di Gianfranco Iervolino. Ancora una volta lo chef ci suggerisce un impasto e una pizza diversi. Iniziamo con l’impasto e poi prepariamo la crema con la ricotta e la scorza di limone grattugiata. Cuociamo in padella gli asparagi e abbiamo tutto il necessario per condire la pizza. Un condimento che aggiungiamo solo all’uscita dal forno. Non perdete queste e le altre ricette Detto Fatto, una pizza con la ricotta di bufala, con la mozzarella di bufala, con gli asparagi, con lo speck ed altro. Ecco la ricetta della pizza di Gianfranco Iervolino. 

RICETTE DETTO FATTO DI GIANFRANCO IERVOLINO – PIZZA MI MANCHI

Ingredienti – Per l’impasto: 350 g di farina 00, 225 ml di acqua, 10 g di sale fino, 5 g di lievito di birra fresco, olio di oliva q.b.

Per la crema: 100 g di ricotta di bufala, latte, sale, scorza di limone q.b.

Per il condimento: 150 g di mozzarella di bufala, 100 g di parmigiano reggiano a scaglie, 100 g di speck, un mazzo di asparagi, uno spicchio d’aglio, pepe verde morbido in acqua, foglioline di basilico, prezzemolo riccio q.b.

Preparazione: impastiamo la farina con l’acqua, il lievito, poi aggiungiamo il sale, impastiamo e aggiungiamo l’olio. Teniamo da parte un po’ di acqua e di farina che aggiungiamo in base alla necessità. Facciamo lievitare nella teglia ben unta con l’olio, serviranno circa 3 ore a temperatura ambiente e ben coperta con la pellicola. 

Per la crema la voriamo la ricotta con un pochino di latte e in po’ di sale, otteniamo una crema liscia, aggiungiamo la scorza di limone grattugiata.

Mondiamo gli asparagi e tagliamo a rondelle, lasciamo intere le pinte. Saltiamo in padella con olio, aglio e pepe verde.

Stendiamo la pizza e condiamo con la mozzarella, un po’ di olio di oliva e mettiamo in forno 15 minuti a 250° C. Togliamo dal forno e aggiungiamo altra mozzarella, lo speck, gli asparagi cotti, la crema di ricotta, foglie di basilico fresco e il parmigiano a scaglie. 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *