rossano-sasso-appena-nominato-sottosegretario-leghista-all’istruzione,-fa-una-citazione-“come-diceva-dante-…”-,-invece-a-dirlo-era-topolino

Rossano Sasso appena nominato sottosegretario leghista all’Istruzione, fa una citazione “Come diceva Dante …” , invece a dirlo era Topolino

Rossano Sasso, deputato barese della Lega, in queste ore sta vivendo una grande emozione per la nomina a sottosegretario all’istruzione.

Ma appena nominato è già finito  nella bufera per una frase che ha scritto sui social, prima della nomina: “Chi si ferma è perduto, mille anni ogni minuto”. Questa frase Sasso l’ha citata attribuendola a Dante mentre era di Topolino che la diceva in una vignetta.

Questa frase poi, negli anni, è stata ripresa più volte ed è stata anche il titolo di una commedia del 1960 con Totò, appunto “Chi si ferma è perduto, mille anni ogni minuto”.

Anche Matteo Salvini la cita spesso questa frase.

La frase, in origine, è stata pronunciata dal Dante-Topolino che faceva parte de “L’Inferno di Topolino”.

Si tratta, dunque di fumetti che sono stati pubblicati fra il 1949 e il 1950 e, in quelli, Topolino che riproponeva Dante, leggeva su una stele in pietra proprio questa frase che con il Dante originale non ha nulla a che fare.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *