salto-ostacoli-e-galoppo-insieme-per-la-prima-volta-all’ippodromo-snai-san-siro

Salto ostacoli e galoppo insieme per la prima volta all’Ippodromo Snai San Siro

int1

Il programma della giornata di domani all’Ippodromo Snai San Siro sarà davvero speciale. La Milano Jumping Cup entra nel vivo con la sua seconda giornata (inizio gare ore 8.30) che chiude con il Premio Infront, (inizio h. 17:00 e diretta Sky Sport 204) valevole per il Ranking FEI.

Chiuse le gare del concorso internazionale, la scena torna ai protagonisti abituali, i purosangue, con una riunione di galoppo articolata su 6 corse.

Ippodromo dunque non stop dalle 8.30 alle 23.35 per una fantastica maratona nel segno del cavallo

Sono particolarmente emozionato – commenta Fabio Schiavolin, AD di Snaitech – perché è bello e anche incredibile immaginare che un impianto centenario come l’Ippodromo Snai San Siro possa avere una sua ’prima volta’. E invece è proprio così: per la prima volta sport equestri e galoppo si terranno per mano nel nostro straordinario hub sportivo con le gare di Salto Ostacoli nel corso della giornata e le corse di galoppo alla sera”.

mjc bon 6774

Chiuse le prime due gare del mattino che sono state il vero test di verifica di Milano Jumping Cup, grande soddisfazione per Sara Riffeser, Show Director dell’evento. “Ieri le condizioni meteo che hanno messo in ginocchio la città hanno sottoposto a dura prova l’organizzazione, ma siamo riusciti ad arginare ogni problema. La conferma che ci ha dato oggi maggiore respiro è quella dei terreni. Sia il campo prova con fondo in sabbia silicea che quello del campo di gara in erba hanno fornito una ottima risposta. Questa mattina erano perfetti. Ci aspettano giornate di grande sport”.

Susanna Bordone, componente della squadra che rappresenterà l’Italia nel concorso completo ai Giochi Olimpici di Tokyo, domani partirà per la Germania dove i cavalli azzurri saranno in quarantena prima di volare in Giappone ma non ha voluto mancare la giornata di apertura della Milano Jumping Cup: “Mi spiace davvero di essere qui solo nelle vesti di visitatrice e ‘tifosa’ del nostro meraviglioso sport anziché in sella – ha detto l’amazzone milanese che sta per affrontare la sua terza Olimpiade – a maggior ragione dopo aver ammirato lo splendido colpo d’occhio che si gode entrando all’Ippodromo. Tutte le aree tecniche allestite per le gare – campo prova, campo gara, scuderie e tutto il resto- sono top e molti curate per i cavalli, così come l’accoglienza dei concorrenti”. L’idea di Snaitech di trasformare l’ippodromo Snai San Siro in un ‘Teatro del Cavallo’ all’interno del quale ospitare le diverse discipline, dal galoppo, al trotto, fino allo sport equestre, è accolta con entusiasmo dall’azzurra: “So che domani, dopo le gare della Milano Jumping Cup ci sarà un programma di corse di galoppo, una cosa molto bella. Aprire all’equitazione in un luogo di grande tradizione ippica è è un’idea splendida. Io ho montato in corsa anche qui a San Siro, sono moglie di un trainer di galoppo e in famiglia siamo proprietari anche di cavalli purosangue. Quindi, come posso non essere entusiasta di un’apertura come questa, che consente la concomitanza di differenti eventi sportivi che vedono il cavallo come protagonista?”. Alla vigilia di Tokyo, Susanna non si sbilancia in nessuna forma di pronostico: “Intanto arrivo là, a Tokyo, poi vi faccio sapere…”leggi tutto

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *