scattano-le-prime-multe-per-l’ordinanza-anti-alcool-di-via-lecco

Scattano le prime multe per l’ordinanza anti alcool di via Lecco

Due locali sono stati sanzionati nel weekend.

Multe Milano

Nella notte tra sabato 18 e domenica 19, due locali di Porta Venezia sono stati sanzionati per non aver rispettato l’ordinanza anti alcol emessa dal comune di Milano. 

Le multe di via Lecco

I locali multati sono stati il bar Addis Abeba di via Lecco -6.600 euro di multa – e un kebab pizzeria di via Tadino che dovrà pagare 7.600 euro. 

All’inizio del mese di settembre, il comune di Milano aveva prorogato fino al 5 ottobre il divieto di vendere o somministrare cibi e bevande da asporto in bottiglie e contenitori di vetro o in lattina, dalle 22 alle 5, nelle zone della movida.

Il motivo? “Proseguire nell’obiettivo di rendere più sicure e pulite le piazze, le vie e i quartieri maggiormente frequentati la sera e nelle ore notturne“.

Multe via Lecco: cosa prevede la nuova ordinanza

A differenza del precedente, il nuovo provvedimento stabilisce che nelle zone di Melzo e Lazzaretto sarà vietato vendere o cedere a qualsiasi titolo per asporto bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, sempre dalle 22 alle 5 del giorno successivo“. Il divieto è indubbiamente più stringente, in quanto in tutte le zone della movida le bevande alcoliche possono essere comunque vendute anche dopo le 22, con l’unica accortezza di somministrarle nei bicchieri di plastica.

Un divieto netto per via Lecco e le strade circostanti: dalle dieci di sera, tutte le sere, stop all’alcol fuori dai locali. L’ordinanza in vigore nell’area di corso Como prevede il divieto solo tra venerdì e domenica. 

Multe via Lecco: sanzioni anche allo Street Food

Nella serata di domenica 19 è stato sanzionato per 17.000 euro un furgoncino Street Food in corso Garibaldi: oltre a non avere l’autorizzazione in originale e il rinnovo annuale dell’attestazione, il mezzo presentava un allacciamento non regolare della bombola di Gpl alla piastra per cucinare. 

LEGGI ANCHE: A Milano il patto pubblico-privato contro la movida selvaggia

Leggi anche

ristoranti milano

Cronaca

L’eco del covid si fa ancora sentire, ma questa volta non ha tutte le colpe legate alle difficoltà dei ristoranti di Milano: è il personale che manca.

Piste allagate, Malpensa

Cronaca

Sul posto i gommoni dei vigili del fuoco

Cimitero Monumentale

Cronaca

Il prossimo 2 novembre, ventiquattro personalità saranno iscritte nel Famedio: tra loro anche Gino Strada.

classi quarantena

Cronaca

A pochi giorni dall’inizio della scuola, le classi in quarantena a causa dell’accertamento di un caso positivo al covid sono 37.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *