schiamazzi-e-degrado,-limitazioni-alla-vendita-di-alcol-in-due-bar-della-movida-di-legnano-–-legnanonews

Schiamazzi e degrado, limitazioni alla vendita di alcol in due bar della movida di Legnano – LegnanoNews

Lo stabiliscono due ordinanze del sindaco nei confronti di due locali che effettuano vendita da asporto di superalcolici a prezzi modici

alcol giovani e movida

Stop alla vendita per asporto e di somministrazione esterna di alcolici e superalcolici dopo le 22 in due locali del centro cittadino di Legnano. Lo stabiliscono due ordinanze firmate dal sindaco per limitare il ripetersi di situazioni di confusione e degrado davanti a due locali della movida legnanese che si sono «caratterizzati  nel tempo come locali che somministrano ed effettuano vendita da asporto di superalcolici a prezzi modici» e anche per questo sono ritrovo di giovani. Si tratta del  Lollipop di piazza don Sturzo e al Lucy bar di largo Tosi. Tale obbligo sarà in vigore fino a fine febbraio.

Le ordinanze impongono anche di apporre in maniera visibile, all’interno e all’esterno del proprio locale, cartello informativo agli avventori di sensibilizzazione al rispetto del riposo di terzi, al decoro urbano e al richiamo del divieto di vendita di alcolici ai minori, così come stabilito dalla normativa vigente, e di prevedere, durante l’orario di apertura pomeridiana e serale del proprio locale e subito dopo l’orario di chiusura, personale preposto alla raccolta dei rifiuti abbandonati dalla clientela, nonché rimozione di eventuali tracce di rifiuti organici.

In particolare in un controllo della polizia locale risalente al 24 novembre è stata rilevata nel bar  di piazza don Sturzo,  «una situazione di confusione all’esterno del locale, determinata dallo stazionamento di una ventina di avventori, molti con bicchieri di alcolici, comportante occupazione totale dei marciapiedi prospicenti il pubblico esercizio». I disagi riguardano anche i rumori: «Da una distanza di circa 50 metri dall’ingresso del locale era chiaramente avvertibile la musica proveniente dall’interno, anche a causa della porta aperta». Per questo era stata emessa una sanzione.

Risalgono invece al 19 novembre i controlli al bar di largo Tosi dove «è stata rilevata una situazione di confusione e degrado all’esterno del locale determinata dallo stazionamento di circa venti persone intente a consumare bevande alcoliche, alcune delle quali apparivano in evidente stato di alterazione dovuta verosimilmente al consumo di alcol». In quell’occasione erano stati trovati inoltre «bicchieri e bottiglie vuote abbandonati sotto i portici adiacenti al bar».

La finalità delle ordinanze è la «tutela della tranquillità e del riposo dei residenti, prevenendo le situazioni di degrado descritte in premessa».

Leggi i commenti

Segnala Errore

Related Posts