Nicola Ligas


Lunedì 22 marzo 2021 ci sarà uno sciopero generale di 24 ore per i lavoratori di Amazon, proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti. Ciò significa anche che per tutta la giornata non sarà consegnato (o ritirato) alcun pacco.

Le motivazioni di uno sciopero tanto grande, che potrebbe arrivare a coinvolgere fino a 40.000 persone (il numero esatto è ignoto), sono gli orari di lavoro estremamente pesanti (fino a 44 ore settimanali), aggravati da una algoritmo (quello di Amazon) che non tiene conto di fattori importanti per regolare il carico di lavoro, tra i quali ad esempio il traffico delle nostre città.

Le motivazioni sono comunque molte, in buona parte aggravate anche dalla pandemia, che ha senz’altro visto in Amazon una risorsa importante per i cittadini costretti in casa, ma che di contro ha inciso ancora di più sulle condizioni di tutti i lavoratori del colosso, che a loro volta si sono trovati ad operare in condizioni straordinarie. Per approfondire l’argomento vi invitiamo a consultare questo link.