scritta-“forza-hitler”-sull’auto-di-un’insegnante-ebrea-nel-milanese,-condanna-di-anpi-e-pd:-“antisemitismo-preoccupante”

Scritta “Forza Hitler” sull’auto di un’insegnante ebrea nel Milanese, condanna di Anpi e Pd: “Antisemitismo preoccupante”

La scritta “Forza Hitler” fatta con un pennarello sulla carrozzeria di un’auto, a Rosate, nell’hinterland milanese. Ma l’auto non è stata scelta a caso, visto che appartiene a un’insegnante di famiglia ebraica che vive da 23 anni nella cittadina che ha anche dato la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. La denuncia arriva dal sindaco di Rosate, Daniele Del Ben, e in queste ore sono in tanti a rilanciarla. La scritta è comparsa sabato scorso, è stata fatta con un pennarello indelebile. La docente ha sporto denuncia.

“A prima vista poteva sembrare il gesto dei soliti imbecilli.E invece no, perché l’auto sulla quale è stato scritto “Forza Hitler” è di proprietà di una famiglia di origine ebraica residente a Rosate da ventitré anni. La comunità rosatese ribadisce la propria opposizione a qualsiasi forma di intolleranza e di discriminazione di tipo razziale ed esprime solidarietà ai cittadini coinvolti. Ricordo ai responsabili che Rosate si vanta di avere tra i propri cittadini onorari la Senatrice Liliana Segre; qui non c’è spazio per sentimenti xenofobi e antisemiti”, ha scritto Del Ben. Con lui il presidente provinciale dell’Anpi Roberto Cenati: “Nel condannare con fermezza l’ignobile episodio, ci uniamo al sindaco di Rosate nell’esprimere solidarietà e vicinanza alla famiglia così duramente colpita”. E ancora, la segretaria metropolitana del Pd Silvia Roggiani: “Un altro indegno sfregio ad opera di anonimi, proprio mentre altri vigliacchi vomitavano parole d’odio contro Liliana Segre su Facebook. Episodi come questi non si possono bollare come sporadici, perché son la spia di un crescente antisemitismo nella nostra società, davvero preoccupante. Coltivare il ricordo e tramandare la memoria sono le nostre armi per combattere questi squallidi e miseri tentativi di riabilitare uno dei periodi più bui che la nostra storia moderna abbia mai conosciuto”.

E anche l’ex ministra di Italia Viva Teresa Bellanova commenta: “Gravissima la scritta ‘Forza Hitler’ trovata da un’insegnante ebrea del Milanese sul cofano della sua macchina. Lo condanniamo con fermezza. Questi gesti vergognosi troppo spesso colpiscono le nostre cittadine e i nostri cittadini. Siamo al fianco di tutti coloro che ogni giorno subiscono l’odio. Non permetteremo mai che violenza e discriminazioni prendano il sopravvento nella nostra comunità”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *