serie-a,-panchina-a-rischio:-il-club-ha-preso-una-decisione

Serie A, panchina a rischio: il club ha preso una decisione

Serie A, panchina a rischio: un’altra stagione di sofferenza per uno storico club e i tifosi chiedono provvedimenti. La decisione del club

Serie A esonero
(Getty Images)

Ventisei punti in altrettante giornate, una posizione in classifica che preoccupa e un gioco che non decolla. Sono i numeri ma anche la logica a fotografare la crisi della Fiorentina, salvata ieri solo dall’autogol di Iacoponi in pieno recupero. Ma il punto rimediato in casa contro una diretta concorrente per la salvezza non basta ai tifosi e nemmeno al club. Così Cesare Prandelli, tornato per risollevare un ambiente in crisi, è di nuovo in discussione e molti aspettano novità.

Il tecnico bresciano aveva lasciato ottimi ricordi in Toscana, ora sembra vivere solo di quelli anche se la vittoria all’Allianz Stadium contro la Juventus aveva illuso. da allora non c’è stato il salto di qualità che una rosa come quella della Fiorentina potrebbe produrre e il tecnico è tornato a rischio. Ma nelle ore successive alla gara con il Parma la società ha fatto capire che per ora non cambia.

(Getty Images)

Decisiva sembra poter essere la trasferta di sabato prossimo contro il Benevento, altro crocevia per la salvezza. Ma il nervosismo manifestato dall’attuale allenatore alla fine della partita sembra indicativo.”Commisso arrabbiato? Non mettiamo ulteriori tensioni, c’è tensione in città, dire che ci sono voci negative è sbagliato, altrimenti il presidente ci avrebbe chiamati e ci avrebbe tirato su”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, tris di colpi da un club di Serie A: i nomi

Fiorentina, i possibili sostituti di Prandelli non mancano e due sono toscani doc


(Getty Images)

E allora che fare in casa Fiorentina? La soluzione più logica sarebbe quella di richiamare Beppe Iachini, che per i tifosi non è il massimo ma almeno sembrava avere in  ano lo spogliatoio e la squadra tutta dalla sua parte. Una soluzione comunque temporanea perché la Fiorentina ha bisogno di rifondare partendo con un nuovo ciclo.

Sportmediaset ipotizza qualche nome,m già circolato nei mesi scorsi. C’è quello di Maurizio Sarri che però potrebbe tornare al Napoli dalla prossima stagione per riprendere un discorso interrotto. Altrimenti la Viola potrebbe rilanciare Luciano Spalletti, fiorentino doc e fermo da due anni, o ancora approfittare di Rino Gattuso se il Napoli lo facesse fuori.

(Getty Images)

Intanto Prandelli è bocciato dai numeri. Da quando in Serie A ci sono i tre punti, la stagione ’94-’95 solo nella stagione ’01-’02 la Fiorentina aveva meno di 26 punti in altrettante giornate (erano 21) e lo scorso anno a questo punto della stagione ne aveva messi insieme 30. Ma ci sono stati campionati decisamente migliori: nel ’15-’16, con Paulo Sousa in panchina, la Fiorentina era a quota 50 in 26 gare di campionato. sembra passata una vita, sono solo cinque anni.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *