sesto,-inaugurata-la-nuova-sede-avis-intitolata-a-gino-strada

Sesto, inaugurata la nuova sede Avis intitolata a Gino Strada

Questo pomeriggio è stata inaugurata la nuova sede dell’Avis nello stabile di via Marconi a Sesto San Giovanni confiscato alla mafia. Erano presenti: il sindaco Roberto Di Stefano; l’assessore ai Servizi Sociali Roberta Pizzochera; il  presidente Avis Roberto Pennasi; il vice presidente Avis Dante Belotti. La nuova sede sarà intitolata a Gino Strada.

Un taglio del nastro che ha un grande valore simbolico – hanno commentato il sindaco Roberto Di Stefano e l’assessore ai Servizi Sociali Roberta Pizzochera – perché oggi questo immobile confiscato alla mafia prende nuova vita con un progetto sociale molto importante che vedrà l’impegno e la professionalità della sezione sestese di Avis. Ringraziamo l’ex presidente Belotti per il grande lavoro svolto in questi anni e rivolgiamo un grande in bocca al lupo al suo successore Pennasi, certi che saprà ricoprire al meglio il nuovo ruolo. Ricordiamo infine l’importanza di donare sangue sia per aiutare altre persone sia per prevenire malattie cardiovascolari”.

Oggi è un giorno molto importante per la nostra sezione Avis – ha dichiarato il neo-presidente Roberto Pennasi – che inaugura la nuova sede in via Marconi. È un onore per noi intitolarla a Gino Strada per tutto ciò che ha fatto in Italia e nel mondo, per la passione il grande amore che ha messo in ogni sua attività. Dove prima c’era la malavita ora nasce un luogo inclusivo, aperto a tutti, dove faremo informazione e prevenzione. Il nostro progetto “Donare per prevenire malattie e dipendenze” potrà contare su uno sportello informativo, incontri pubblici con esperti, attività nelle scuole sestesi”.

“Ho ricoperto con grande orgoglio e passione la carica di presidente Avis Sesto San Giovanni – ha detto Dante Belotti – e sono sicuro che con Roberto Pennasi la nostra sezione potrà crescere ulteriormente. È una grande emozione, oggi, aprire la nuova sede che tanto aspettavamo, oltre che a intitolarla al grande uomo che è stato Gino Strada”.

L’immobile sarà destinato esclusivamente alla realizzazione del progetto “Donare per prevenire malattie e dipendenze” attraverso l’apertura quotidiana di uno sportello informativo in merito all’attività di: donazione del sangue, di organi e midollo; incontri pubblici con esperti sul tema della prevenzione delle malattie cardiovascolari, polmonari, nutrizionali e delle dipendenze; attività nelle scuole superiori del territorio mirate a fornire uno screening agli studenti maggiorenni. Allo stesso progetto hanno aderito anche Aido Sesto San Giovanni e Admo Provinciale Milano.

Visite: 75

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *