sesto,-mercoledi-presidio-dell’unione-inquilini-sotto-la-sede-aler-di-via-puricelli-guerra-per-chiedere-incontro-col-direttore-generale

Sesto, mercoledì presidio dell’Unione Inquilini sotto la sede Aler di via Puricelli Guerra per chiedere incontro col direttore generale

L’Unione Inquilini di Sesto San Giovanni ha organizzato un presidio sotto la sede Aler di via Puricelli Guerra per chiedere un incontro con il direttore generale. L’appuntamento è fissato per mercoledì 16 giugno alle ore 14.30.

La mancanza di manutenzioni nella case Aler della zona di Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo e Cologno Monzese rimane grave – scrivono in una nota i componenti dell’Unione Inquilini -. L’accordo stabilito con i responsabili della UOG Sesto prevedevano un canale di comunicazione veloce e continuativo per la segnalazione degli interventi necessari, basato si una comunicazione settimanale da parte del sindacato e una risposta mensile da parte di Aler. Non si sta procedendo come stabilito, ma non sappiamo cosa sia successo nonostante le nostre sollecitazioni finalizzate a conoscere eventuali problemi insorti nel frattempo. Dall’ingegnere Francesco Almini abbiamo saputo che l’elenco delle richieste manutentivo ora è nelle mani dell’architetto Lides Canaia ma non sappiamo cosa questo significhi”.

Ci sono persone – prosegue il sindacato – che di notte si svegliano perché le infiltrazioni di acqua son arrivate al letto. Persone che vivono in cortili dove ogni tanto si stacca un calcinaccio dai cornicioni. Persone che si vergognano di abitare in uno stabile che non viene pulito come si dovrebbe e che è sprovvisto di un gabbiotto per contenere i sacchi dell’immondizia. Persone che non possono muoversi di casa perché sono invalide e l’ascensore non funziona. Persone che vengono sanzionate perché il medico del lavoro non è riuscito a rintracciarle a causa del malfunzionamento del citofono“.

L’Unione Inquilini chiede dunque un incontro con il direttore generale dell’Aler per chiedere di predisporre iniziative immediate finalizzate a garantire i seguenti interventi:

  • Un sopralluogo entro 48 ore e un intervento entro 7 giorni in caso di infiltrazioni di acqua;
  • Riparazione dei citofoni entro 7 giorni;
  • Verifica dell’operato delle ditte di manutenzione degli ascensori affinché le riparazioni avvengano nei tempi stabili dai contratti;
  • Realizzazione di gabbiotti per contenere l’immondizia in tutti gli stabili in cui mancano. In particolar modo a Sesto: in via General Cantore 126, in via Catania 90, in viale Edison 448, in via Bixio 52;
  • Esposizione in tutti gli ingressi dei capitolati sintetici dei servizi in appalto (pulizia scale, rotazione, sacchi, manutenzione verde, manutenzione ascensori, manutenzione impianti antincendio, manutenzione autoclavi;
  • Installazione valvole e contatori di calore sui termosifoni negli stabili con riscaldamento centralizzato;
  • Comunicazione mensile alle organizzazioni sindacali e agli inquilini dei tempi e delle modalità con cui verranno attuate le manutenzioni straordinarie previste in base alle legge 77/2020

Gli inquilini – concludono dal sindacato – nelle case Aler non sono di “Serie B”. Esigiamo che, oltre alla casa, agli inquilini venga garantito il rispetto. Affermiamo il diritto alla casa e alla qualità della vita”.

Foto repertorio

Visite: 20

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *