si-ferma-per-una-sosta.-dopo-160-chilometri-si-accorge-che-la-moglie-non-e-in-auto-con-lui

Si ferma per una sosta. Dopo 160 chilometri si accorge che la moglie non è in auto con lui

Si erano fermati per fare una sosta durante il viaggio. Ma l’uomo ad un certo punto è risalito in auto ed è ripartito lasciando la moglie per strada.

La coppia stava raggiungendo la famiglia per i festeggiamenti di Capodanno. Dopo una sosta per fare benzina, il marito è ripartito da solo.

Dimentica moglie per strada
Si è accorto che la moglie non c’era dopo 160 km/ archivio web-Leggilo

No, non lo ha fatto volontariamente. O almeno si spera. Probabilmente per un un eccesso di distrazione, l’uomo non si è reso conto che la consorte non era risalita in auto insieme a lui. Se ne è accorto dopo aver percorso ben 160 chilometri. Questa storia incredibile arriva dalla Thailandia. Si è accorto solo dopo aver percorso 160 chilometri che la moglie non era più con lui in auto. Quando però ha provato a contattarla ha realizzato che sia il cellulare sia il portafogli della donna erano rimasti nella vettura.

Come sono andate le cose 

Marito dimentica moglie per strada
La donna era per strada sola di notte/ archivio web-Leggilo

I due protagonisti di questa bizzarra vicenda sono Boonton Chensu, 55 anni, e la moglie Amanuy Chaimoon, 49 anni. I due erano in viaggio diretti nella loro città natale nella provincia di Mahasara Kham, per passare l’ultimo giorno dell’anno insieme alla famiglia. Il 25 dicembre però, durante il viaggio, qualcosa è andato storto. Boonton ha infatti accostato nei pressi di una stazione di servizio per fare benzina e andare in bagno. Un lasso di tempo in cui anche la moglie, che intanto riposava sui sedili posteriori della vettura, ha deciso di concedersi un break per fare i propri bisogni. Nel frattempo il marito è risalito in auto senza accorgersi dell’assenza della moglie. Così  ha messo in moto ed è ripartito lasciando  la donna in strada nella notte, senza soldi né cellulare, nascosta dietro un cespuglio. Quando la 49enne si è accorta che il marito era sparito e di essere sola, con la stazione di servizio chiusa, ha iniziato a camminare per raggiungere il centro abitato più vicino, Kabin Buri. E così alle 5 del mattino, dopo una passeggiata di 20 chilometri, ha chiesto aiuto a una stazione della Polizia. Dopo essere riuscita a contattare il marito, l’uomo è tornato a recuperare la moglie chiedendole scusa.  A quanto pare la donna  non avrebbe battuto ciglio risalendo in auto e proseguendo così il viaggio verso il Capodanno.

Related Posts