stabilimenti-balneari-riapertura-2021:-prezzi-e-regole

Stabilimenti balneari riapertura 2021: prezzi e regole

Dal 15 maggio riapertura degli stabilimenti balneari italiani. Quali sono i prezzi e le regole dei lidi d’Italia? Vediamo tutte le informazioni necessarie al ritorno in spiaggia.

Riapertura degli stabilimenti balneari 2021
Stabilimenti balneari riapertura 2021: prezzi e regole. Credits: Pexels

Con l’estate 2021 dietro l’angolo il settore della balneazione sta finalmente vedendo la luce. Da domani, come da programma del calendario delle riaperture decise dal Governo, gli stabilimenti balneari si avviano all’apertura, con regole però ben precise e tariffe da rivedere.

I turisti non vedono l’ora di tornare in spiaggia, ma è bene essere informati su tutte le nuove disposizioni del governo per la riapertura e su quanto costano i lidi in Italia.

Data riapertura degli stabilimenti balneari

Il Governo nel decreto Riaperture ha sancito che gli stabilimenti balneari potessero riaprire da domenica 15 maggio in tutta Italia. La stagione balneare, intesa anche come presenza dei bagnini e del personale di salvamento, segue però regole regionali.

Così l’Emilia Romagna vedrà l’avvio della stagione balneare il 29 maggio, sebbene da domenica 15 i gestori dei lidi potranno accogliere i clienti, senza garantire però il servizio di salvamento. In alcune regioni la stagione ha avuto avvio a inizio maggio.

Entro giugno la stagione balneare inizierà in tutta Italia. Intanto l’apertura degli stabilimenti balneari segna il passo verso l’estate e la ‘normalità’ ritrovata.

Leggi anche -> Apertura stabilimenti balneari 2021: le date per ogni regione

Le regole anti-covid per la riapertura 2021

Stessa spiaggia, stesse regole dello scorso anno. Si torna al mare, si pensa alle vacanze, ma rispettando le regole sul distanziamento e il contenimento. La pandemia non è terminata dunque bisogna rispettare le regole che sono le stesse dell’estate 2020.

Per la seconda estate in tempo di pandemia di Covid-19 dovremo: indossare la mascherina nei luoghi comuni; evitare assembramenti; garantire almeno 10mq di spazio per ogni ombrellone; distanza di almeno 1,5 mt tra le sdraio (se non si è conviventi).

Leggi anche -> Le regole in spiaggia per l’estate 2021: cosa si può fare e cosa no <<

I prezzi degli stabilimenti balneari 2021

Tutti contenti, quindi, che le spiagge possano tornare a gremirsi ma ai bagnanti potrebbero essere riservate alcune sorprese.

In media, il costo giornaliero per due lettini e un ombrellone si aggira intorno ai 21 euro in Italia ma, secondo un’indagine del Codacons, infatti, i prezzi degli stabilimenti balneari potrebbero aumentare.

Se alcuni lidi non hanno fortunatamente aumentato le loro tariffe, alcuni invece hanno rincarato i prezzi. Un rincaro dovuto alla crisi economica e necessario anche per sopperire i costi della continua sanificazione degli spazi.

Secondo il Codacons, sarebbero arrivate già le prime lamentele dei consumatori per alcuni stabilimenti della Toscana e del Friuli, che avrebbero aumentato i listini rispetto allo scorso anno. Allarme anche per la Liguria e altre regioni, che potrebbero vedere un aumento cospicuo dei prezzi per lettini e ombrelloni.

 riapertura degli stabilimenti balneari
Si torna in spiaggia con la riapertura degli stabilimenti balneari

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *