stellantis-sulla-guida-autonoma-punta-sull'ungheria

Stellantis sulla guida autonoma punta sull'Ungheria

Stellantis Guida Autonoma

Il gruppo guidato da Carlos Tavares ha tirato a bordo la startup ungherese aiMotive. Tutti i progetti di Stellantis sulla guida autonoma

Stellantis ha annunciato la scorsa settimana di aver finalizzato l’acquisizione di aiMotive, realtà attiva nello sviluppo di soluzioni avanzate per l’intelligenza artificiale e di software per la guida autonoma. Exit di successo, insomma, per la promettente startup ungherese di László Kishonti.

GUIDA AUTONOMA, COSA FARANNO STELLANTIS E aiMOTIVE

aiMotive opererà come consociata di Stellantis, mantenendo la propria autonomia operativa. Il fondatore László Kishonti manterrà la carica di Ceo. L’azienda continuerà inoltre a essere operativa sul mercato con aiSim, aiData e aiWare, offrendo le proprie soluzioni tecnologiche in queste aree essenziali a clienti terzi.

Stellantis, fa sapere il Gruppo guidato da Carlos Tavares, creerà un Consiglio di Amministrazione per “monitorare aiMotive e per preservarne la logica di startup impegnata nello sviluppo di soluzioni di innovazione rapida”.

GLI ALTRI PROGETTI

Attualmente, Stellantis sta lavorando a soluzioni di guida autonoma di Livello 3 e Livello 4 con partner tecnologici del calibro di BMW e Waymo. La collaborazione con Waymo, iniziata nel 2016, comprende lo sviluppo di un minivan Chrysler Pacifica Hybrid di Livello 4 per il primo fornitore al mondo di servizi commerciali di taxi a guida autonoma con sede a Phoenix (Arizona, USA). Waymo sta inoltre lavorando in esclusiva con Stellantis come partner privilegiato allo sviluppo e al collaudo di veicoli commerciali leggeri a guida autonoma di Livello 4.

LA COLLABORAZIONE CON LA 5GAA

Stellantis partecipa attivamente a diverse iniziative in tutto il mondo per valutare la tecnologia cellulare 5G e la gestione di grandi volumi di dati. La comunicazione wireless ad alta velocità, del resto, è un elemento chiave per abilitare livelli più elevati di autonomia dei veicoli, così come le future tecnologie per la mobilità e i servizi connessi.

In collaborazione con la 5G Automotive Association, Stellantis ha partecipato a prove live per testare le notifiche di sicurezza in tempo reale per veicoli e pedoni basate sulla tecnologia cellulare 5G ad alta velocità e la tecnologia Multi-access Edge Computing. Le prove si sono svolte a Torino a fine 2021 e in Virginia (Stati Uniti) a inizio 2022.

Stellantis partecipa inoltre a numerosi progetti co-finanziati dall’Unione Europea, tra cui: il progetto 5G CROCO per la sperimentazione del corridoio transfrontaliero 5G tra Francia, Germania e Lussemburgo; il progetto 5G CARMEN incentrato sul corridoio transfrontaliero tra Italia, Austria e Germania; e il nuovo progetto 5G OPEN ROAD in Francia. Questi progetti, complementari tra loro, si concentrano su diversi casi d’uso per valutare tecnologie, infrastrutture, funzionalità e servizi all’interno degli ecosistemi locali.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Related Posts