stephane-jarny,-il-nuovo-direttore-artistico-di-“amici”

Stèphane Jarny, il nuovo direttore artistico di “Amici”

blank

Stèphane Jarny è il nuovo direttore artistico di “Amici” che debutta stasera su Canale 5. Il coreografo francese prende il testimone di Giuliano Peparini. Nato nel 1968 a Poissy una piccola località negli Yvelines, scopre la danza in adolescenza quando partecipa ad uno stage insieme alla sorella. E’ un colpo di fulmine con la disciplina che decide di coltivare iscrivendosi ad una scuola di danza e si fa notare dal maestro Redha.

Il coreografo propone al giovane Stèphane di entrare in una famosa compagnia di danza dove inizia la sua carriera da professionista. Collabora successivamente con il coreografo Kamer Ouali per poi di organizzare le coreografie del celebre spettacolo À la Recherche de la Nouvelle Star. La sua fama cresce negli anni, curando le coreografie di diverse trasmissione tv divenendo una star della danza internazionale

Stèphane Jarny prende il posto di Giuliano Peparini

Per la prima volta, Stèphane Jarny arriva in Italia nel prime time Mediaset alle prese con il serale di “Amici”. Lo storico direttore artistico dello show Giuliano Peparini aveva annunciato alla conduttrice di non continuare la collaborazione negli scorsi mesi:

Maria tu sai come sono fatto, se non sono carico al 100% ho sempre paura di non essere in grado di dare il massimo. Io sto al 70%, ho bisogno di una ricarica per poter ripartire e tornare a essere il più possibile ispirato per emozionare”.

Insieme al coreografo francese nel talent show ritorna una vecchia conoscenza, Christian Lo Presti, ballerino che ha partecipato alla quattordicesima edizione del programma attualmente assistente di Stèphane Jarny. Vedremo il giovane siciliano anche nelle vesti di “traduttore” del nuovo direttore artistico.

Seguici su

Facebook

Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA

blank

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l’Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *