torta-tipo-kinder-fetta-al-latte:-consigli-e-ricetta

Torta tipo Kinder Fetta al Latte: consigli e ricetta

Una torta di compleanno, una merenda veloce, ma anche un dessert per il pranzo della domenica. Non c’è bisogno di preparazioni impegnative: a volte bastano due strati di morbida pasta biscotto al cacao farciti con una crema al latte. Se questi ingredienti vi fanno pensare a una nota merendina, non siete lontani. La ricetta che vi proponiamo oggi, proprio ispirandoci al celebre snack, è la torta tipo Kinder Fetta al latte. A prescindere dal fatto che vogliate decorarla o tagliarla in rettangoli, come quelle vendute nei supermercati, per dare ai vostri figli qualcosa di goloso ma non industriale, ecco la ricetta per prepararla a casa, oltre a qualche consiglio che riguarda l’impasto e la farcia. 

Torta tipo Fetta al latte: i suggerimenti per farla al top

Per fare la torta fetta a latte, la base non deve essere eccessivamente alta. Diversamente dal pan di Spagna, che viene tagliato in strati, i quali vanno bagnati prima di procedere alla farcitura, per preparare la torta fetta al latte è meglio optare per un pan biscotto più sottile, cotto in una teglia rettangolare, che divideremo poi in due metà da sovrapporre una sull’altra. Ma non è finita qui, scopriamo altri suggerimenti preziosi per la preparazione!

ffolas/shutterstock.com

L’impasto

Per fare una buona pasta biscotto dovete ottenere un impasto fluido. Stendetelo in una teglia rivestita di carta forno, facendo molta attenzione ai bordi e agli angoli: solitamente sono quelli che per primi si bruciacchiano e questo perché l’impasto lì è  un po’ più basso. Fate quindi molta attenzione a livellarlo con una spatola in modo da distribuirlo uniformemente.

La cottura breve

Per cuocere questa torta non occorre un tempo eccessivo: tra i 10 e i 20 minuti saranno sufficienti ma il tempo potrebbe variare un pochino in base alla potenza del vostro forno e alle quantità. Verificate che la superficie sia lucida, poi fate la prova dello stuzzicadenti. L’interno deve essere asciutto ma allo stesso tempo morbido. Se avete ottenuto questo risultato spegnete il forno ed estraete subito la teglia (tenendo l’impasto al caldo, infatti, continuerebbe a cuocere). Quando la torta sarà fredda, dividete il rettangolo in due parti uguali.

Conservazione della pasta biscotto

Per evitare che si secchi avvolgete la pasta biscotto in una pellicola per alimenti. Questo accorgimento è utile in particolare se state preparando la torta il giorno prima: la pasta biscotto infatti tende ad asciugarsi e diventare secca. Tenendola coperta, invece, potrete tranquillamente conservarla fino al momento della farcitura.

Tolikoff Photography/shutterstock.com

La crema al latte

Per quanto la panna spray sia molto pratica per delle decorazioni veloci, vi sconsiglio di utilizzarla per questa preparazione, perché la torta ha bisogno di una crema che resti ben salda. Per questo è  meglio usare la panna liquida, montata al momento, unita poi al latte condensato che contribuirà a dare struttura alla crema. Per un “effetto mattonella”, inoltre, vi suggerisco di aggiungere qualche foglio di colla di pesce che, come nel caso della cheesecake, vi aiuterà a far rimanere la crema fermissima. Ricordate infine che, prima di essere stesa, la crema al latte va fatta riposare in frigo per almeno una mezz’ora

La decorazione

La torta fetta al latte può essere presentata semplicemente, con l’aggiunta di un po’ di zucchero a velo. Ma se l’avete preparata in occasione di un compleanno, qualche decorazione aggiungerà sicuramente un tocco di colore. In questo caso potete inserire una ganache al cioccolato da stendere sulla superficie, aggiungendo qualche ciuffetto di panna montata.

La durata della torta fetta al latte 

Una volta farcita, la torta può essere conservata in frigorifero per due giorni. Potete servirla intera, con una spolverata di zucchero a velo e tagliare dei rettangoli simili alle famose merendine. Avvolgeteli in carta stagnola per una merenda da portare in giro il giorno seguente. 

La ricetta della torta fetta al latte

Ora che abbiamo visto alcune indicazioni generali per fare la torta tipo fetta al latte, mettiamoci ai fornelli per preparare l’impasto e la farcia. Tenete presente che le dosi in basso sono pensate per una teglia di 25×30 cm: una volta tagliata, la torta diventerà la metà. Se avete bisogno di quantità più grandi quindi, raddoppiate le dosi e utilizzate una teglia più ampia.

Angelika Heine/shutterstock.com

Ingredienti per 8 persone

Per la pasta biscotto

  • 5 uova medie
  • 120 g di farina 00
  • 30 g di cacao amaro in polvere
  • 80 g di zucchero 
  • 1 cucchiaino di miele
  • q.b. di zucchero a velo (per la decorazione, facoltativo)

Per la crema al latte

  • 350 ml di panna fresca
  • 180 g di latte condensato
  • 2 cucchiai di miele
  • 3 fogli di colla di pesce
  • 1/2 bacca di vaniglia

Procedimento

  1. Per prima cosa separate i tuorli dagli albumi. Montate questi ultimi a neve fermissima. Per riuscirci, mettete il contenitore nel freezer per 10 minuti, poi versate gli albumi e con una frusta elettrica iniziate a mescolare. Saranno ben fermi quando, capovolgendo la ciotola, resteranno attaccati senza colare. 
  2. In un’altra ciotola montate i tuorli e lo zucchero fino a renderli spumosi. Unite anche il miele poi, a più riprese, la farina e il cacao. In ultimo aggiungete gli albumi a neve, mescolando delicatamente dall’alto verso il basso per evitare di smontarli.
  3. Trasferite il composto in una teglia di 25×30 rivestita di carta antiaderente e fate cuocere in modalità statica per 15 minuti, quindi estraete e lasciate raffreddare, poi capovolgete la torta e rimuovete delicatamente la carta. Avvolgete la pasta biscotto in una pellicola trasparente: questo farà sì che non si secchi, facendola rimanere  morbida.
  4. Nel frattempo occupatevi della crema. Mettete i fogli di colla di pesce in acqua fredda e lasciateli in ammollo per una decina di minuti. In una ciotola, versate il latte condensato mescolato con il miele. Aprite la bacca di vaniglia e, con un coltellino appuntito, estraete i semi e uniteli. Mescolate tutto e lasciate insaporire. 
  5. Montate 300 ml di panna a neve. In un pentolino scaldate i restanti 50 ml senza arrivare al bollore, poi spegnete. Prendete i fogli di gelatina, strizzateli molto bene e metteteli nella panna calda; poi, dopo averli mescolati, versateli nel latte condensato. In ultimo aggiungete la panna montata, inglobandola delicatamente per evitare di smontarla. Fate riposare la torta in frigo per mezz’ora, coperta con un panno pulito o con pellicola per alimenti. 
  6. Riprendete la pasta biscotto e tagliatela a metà in modo da avere due rettangoli identici (potete aiutarvi prendendo le misure con la carta forno).
  7. Spalmate la crema al latte su una metà, cercando di livellarla, poi prendete l’altra metà e sistematela sopra. Fate una leggera pressione, poi coprite e sistemate in frigo per un riposo di almeno un’ora. 
  8. Estraete dal frigo e decorate con un po’ di zucchero a velo. 

La torta fetta al latte è un dolce molto facile da preparare che farà felici grandi e bambini: avete mai provato a farla in casa?

Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui “Di più”; “Di piùTv Cucina”; “RadioCorriere Tv”; “Onda Tv”; “Messaggero Tv”. Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, “Che cavolo cucino, oggi?”. Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, “perché è un ricordo d’infanzia e perché”, dice, “quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane”. Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, “perché altrimenti… il pasto non è finito”.

Related Posts