traffico-in-tilt-in-a4,-verifiche-urgenti-al-ponte-sull’oglio

Traffico in tilt in A4, verifiche urgenti al ponte sull’Oglio

Una carreggiata chiusa in A4. E di conseguenza una mattinata da incubo per migliaia di pendolari e non solo che si sono trovati imbottigliati nelle code che da questa mattina si snodano senza soluzione di continuità fra Ponte Oglio e Palazzolo per chi viaggia verso Venezia, come pure in direzione opposta tra Ospitaletto e Palazzolo. Con attese di ore, destinate a protrarsi.

A imporre d’urgenza dalla serata di ieri la riduzione del flusso di veicoli in transito, è stata infatti la necessità di espletare approfondimenti specialistici con il ricorso a particolari strumentazioni sulle condizioni del ponte che sovrasta il fiume Oglio. A renderlo noto è la Prefettura, con un comunicato in cui si spiega che le verifiche riguardano in particolare le campate della carreggiata ovest del viadotto. Verifiche da espletare in assenza di traffico. Rese nel primo pomeriggio ancora più complicate dalle violente precipitazioni in atto su parte dell’Ovest bresciano.

La necessità sarebbe emersa nel corso di controlli già in atto sulle condizioni strutturali del ponte.

Ad ogni conto, agli utenti la Prefettura consiglia i seguenti percorsi alternativi:

per le lunghe percorrenze, agli utenti diretti verso Milano-Varse-Como, percorrere la A35 Brebemi, proseguire lungo la A58 Teem tramite la quale raggiungere l’A4.

per i soli veicoli diretti verso Bergamo, percorrere la A35 Brebemi, uscire a bariano per poi imboccare la Sp 591 Cremasca.

Nelle fasi di punta, al fine di ridurre il congestionamento, viene reso noto che il trraffico proveniente da Venezia-Verona sarà obbligatoriamente deviato sulla Brebemi. Visto che le attese potrebbero perdurare ore, la Prefettura ha attivato la Protezione civile della Provincia e la Croce Rossa per distribuire acqua e garantire assistenza agli utenti bloccati in A4 che ne avessero necessità.

riproduzione riservata © www.giornaledibrescia.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *