“Caro Babbo Natale vorrei…” e “Cara Santa Lucia vorrei…” sono le nuove iniziative del Gruppo Netweek.

Di desideri ognuno di noi ne ha tanti. E, probabilmente, in un anno difficile e complicato come lo è stato e lo sarà il 2020, ancor di più. Ora però, con quei desideri non soltanto potremo augurarci di raggiungere un sogno, ma si potrà anche fare del bene. Si donerà un pasto a una persona bisognosa. “Caro Babbo Natale vorrei…” è la nuova iniziativa editoriale del Gruppo Netweek pensata in vista delle prossime festività. In perfetto spirito natalizio che una pandemia non ci potrà sottrarre. L’iniziativa interesserà tutti i settimanali Netweek, con la sola eccezione dei settimanali di Brescia e Bergamo che, onorando la tradizione del territorio, aderiranno a “Cara Santa Lucia vorrei…”.

Due progetti che avranno, come sempre, al centro i lettori di ogni età. Attraverso due appositi canali on line, carobabbonatalevorrei.it e carasantaluciavorrei.it, attivi fino a sabato 19 dicembre, potranno scrivere la loro letterina per Santa Lucia e per Babbo Natale, esprimendo il desiderio che portano nel cuore, un desiderio carico di solidarietà.

Ma a questo il Gruppo Netweek ha deciso di aggiungere un altro desiderio: la solidarietà. Abbiamo deciso di alimentare la speranza. Per ogni letterina che verrà scritta e inviata, Netweek donerà al Banco Alimentare (realtà da tempo impegnata nel combattere lo spreco alimentare e nell’aiutare le persone in difficoltà: nel 2019 sono state quasi un milione e mezzo) un contributo per distribuire a chi è in difficoltà 500 grammi di alimenti pari a 1 pasto (stima adottata dalla European Food Banks Federation). Insomma in un anno tanto difficile come l’attuale, abbiamo deciso di dare il nostro contributo, cercando di aiutare i più deboli. Cresciuti purtroppo di numero a causa degli effetti della pandemia. Una letterina inviata sarà uguale a un pasto donato: è il nostro desiderio. Ma per esaudirlo abbiamo bisogno dei vostri desideri. Speriamo possiate scriverci in molti nel segno della solidarietà.