un-luminoso-appartamento-di-new-york-con-vista-sull’empire-state-building

Un luminoso appartamento di New York con vista sull’Empire State Building

LEmpire State Building è protagonista di un luminoso appartamento e New York

 Dalla finestra del soggiorno è possibile ammirare l’Empire State Building.Hanna Grankvist

Un appartamento di New York fresco e giocoso, è la seconda casa di una giovane famiglia; coup de théâtre l’impagabile vista sull’Empire State Building.

Un caldo appartamento di New York con vista sull’Empire State Building

«Io e la mia famiglia ci troviamo spesso a New York, così a un certo punto ci siamo resi conto che non aveva senso per noi stare in albergo, abbiamo acquistato questo appartamento e l’ho progettato da zero. Pur vivendo a tempo pieno nella periferia di New York, volevamo davvero un posto dove stare quando siamo in città. Sia io che mio marito lavoriamo a Manhattan, quindi è molto più comodo e ci piace stare in città con i nostri tre figli». A raccontarci questo progetto la designer Melanie Morris, che ha dato vita a questo splendido appartamento a New York per lei e la sua famiglia di globetrotter. «Abbiamo creato una sensazione simile a quella di un hotel, ma rendendola invitante e confortevole per il relax di grandi e piccoli».

 Dalla finestra del soggiorno è possibile ammirare l’Empire State Building.Hanna Grankvist

A realizzare questo edificio è lo studio di architettura Kravitz Design, ovvero lo studio fondato da Lenny Kravitz, infatti in pochi sanno che il noto cantante si occupa anche di progettazione. Poco dopo la costruzione Melanie Morris ha acquistato l’appartamento, che essendo nuovo di zecca non ha avuto necessità di ulteriori lavori di ristrutturazione. «Prima di tutto abbiamo completato le finiture esistenti, mantenendo un’atmosfera che ricorda le case downtown», racconta la designer. «Adoro il soggiorno perché si affaccia sul parco e sull’Empire State Building. Di giorno è così bello guardare i bambini che giocano nel parco sottostante e sentire le loro risate. Di notte invece, i colori cangianti dei grattacieli offrono un’atmosfera autentica e quasi magica di New York».

 Nel salone spicca la scenografica opera d’arte dell’artista tedesco Jochen Muehlenbrink.Hanna Grankvist

A spiccare nel salone, di fronte alle vetrate, un’opera d’arte contemporanea che dialoga in armonia con l’estetica della casa. «Abbiamo impiegato diverse settimane per trovare il quadro perfetto per la grande parete del soggiorno» – racconta Melanie. «Sapevamo di volere un pezzo imponente e che doveva essere un dipinto, in modo che le grandi finestre non creassero un fastidioso riflesso sul vetro. Quando la curatrice d’arte Jessica Levy ci ha mostrato questa incredibile opera di Jochen Muehlenbrink abbiamo capito che sarebbe stata perfetta, e infatti così è stato».

 Il divano è Tufty Time per B&B Italia, le lampade sono disegnate da Elisa Uberti, mentre sotto il televisore una credenza disegnata da Melanie Morris.Hanna Grankvist

Ad arredare l’interno anche svariati pezzi disegnati da Melanie Morris stessa, che donano un’atmosfera ancora più calda e intima. «La credenza sotto il televisore fa parte della collezione Kenmare, una collaborazione tra me e Wud Furniture. Abbiamo chiamato la collezione “Kenmare” perché originariamente era stata progettata appositamente per questo appartamento, che si trova appunto in Kenmare Street. Quando ho proposto il pezzo a Wud, è piaciuto così tanto che hanno deciso creare una linea con questo design. Inoltre, anche il tappeto a righe del soggiorno è stato disegnato da me e fa parte di una collaborazione con Fayette Studio», continua la designer, che conclude: «voglio sempre che i miei progetti trasmettano un senso di felicità e comfort. Di solito utilizzo molti colori, ma nei miei lavori più recenti ho applicato una tavolozza più neutra e aggiungendo piccoli tocchi vividi. Mi piace mescolare pezzi vintage e nuovi, oltre a qualche pezzo da galleria disegnato da me. Le opere d’arte sono inoltre fondamentali nei miei interni, infatti solitamente faccio di tutto per convincere i miei clienti a includere nel budget una parte destinata ai pezzi artistici».

  • Hanna Grankvist

    Nella cucina sgabelli da bar girevoli disegnati da Thomas Hayes per consentire ai clienti di far vivere in simultanea la sala da pranzo e il soggiorno.

  • Hanna Grankvist

    Il tavolo da pranzo è progettato da Wud Furniture, in rovere carbonizzato e resina con ottone. L’illuminazione è un pezzo personalizzato di Cross & Emmons. L’opera d’arte è di Harlamd Miller.

  • Hanna Grankvist

     Nell’ingresso una console progettata da Cuff Studio e opera di Jenny Brosinksi.

  • Hanna Grankvist

    Carta da parati di Emma Hayes e asciugamani di Ashley Longshore.

  • Hanna Grankvist

    Le pareti sono state dipinte in loco da Heidi Holzer. I comodini sono un progetto personalizzato di Melanie Morris Interiors. Le lampade a incasso e da tavolo sono vintage.

  • Hanna Grankvist

    La cassettiera è disegnata da Fort Standard e l’opera d’arte è di Tracy Helena Thomason.

  • Hanna Grankvist

    Comodino personalizzato progettato da Melanie Morris Interiors con un tappeto di Baboosh.

  • Hanna Grankvist

    Opera di Alison Blickle e tavolino di Kartell.

AD Consiglia

case

La docuserie Netflix Harry & Meghan dimostra che non tutte le residenze reali sono così lussuose come si immagina

Oprah Winfrey è rimasta molto colpita dalle dimensioni modeste di Nottingham Cottage, ex dimora del principe Harry e di Meghan Markle nel parco di Kensington Palace.

case

Claudia Schiffer, Monica Bellucci, Elle Macpherson: le top model degli anni ’90 fotografate nelle loro case

Hanno vissuto il loro periodo d’oro negli anni ‘90, hanno calcato le passerelle delle più grandi maison e posato per fotografi leggendari. Claudia Schiffer, Elle Macpherson, Eva Herzigová e Monica Bellucci fotografate nelle loro case, da New York a Londra a Los Angeles.

design-architettura

5 idee smart per inserire una cucina in un piccolo spazio

Nasconderla dietro ante scorrevoli, inserirla in un mobile, integrarla nella zona pranzo o in una alcova, ecco 5 idee smart per una cucina piccola.

case

A Sydney, una dimora raffinata dai materiali preziosi e dalle tonalità soft 

A due passi dalla città e dal suo spettacolare teatro dell’opera, l’interior designer Nina Maya ha rinnovato una casa mid-century con la morbidezza dei materiali e delle forme curve, in un prezioso equilibrio tra esterno e interno.

Related Posts