una-moda-virtuale-in-chiave-sostenibile

Una moda virtuale in chiave sostenibile

Ama Bags in collaborazione con DressX per la prima digital collection

Ama Bags lancia la sua prima digital capsule collection di borse in edizione liminata e in vendita sull’e-commerce di moda virtuale DressX, fondato nel 2019 a Los Angeles da Daria Shapovalova e Natalia Modenova. È Anastasiia Masiutkina invece,  a forndare nel 2020 AMA bags, un giovane brand di borse Made In Italy, per una moda evergreen e senza compormessi.

Ama Bags: una collezione per migliorare l’impatto sociale della fashion industry

Una sola borsa pensata in tre misure e in numerose varianti di colore, per accompagnare virtualmente le donne in ogni momento della loro quotidianità. I colori sono vivaci e divertenti, perfetti per l’estate.  I 5 modelli virtuali di cui si compone non esitono realmente infatti, ma possono essere indossati soltanto sui social o sulle foto postate dagli utenti online. I clienti possono scegliere il modello preferito di borsa come su un normalissimo shop online, inviare le proprie foto al team di DressX e infine pagare. Pochi giorni dopo, riceverete la vostra borsa via email: una foto in cui indosserete digitalmente la vostra AMA bags preferita.

Leggi anche: Look of the duty: eleganza e colori must have dell’estate

La soluzione perfetta per chi ha la necessità di indossare abiti sempre diversi sulle proprie piattforme social. Ogni volta potrete indossare un modello di AMA bags diverso, riducendo allo stesso tempo la sovrapproduzione. Durante l’anno, l’industria della moda produce più di 100 milliardi di indumenti, ma almeno l’85% finisce in discarica nello stesso anno. L’impatto del digital fashion ha spinto la designer a creare una collezione virtuale che va al di là dei confini della moda tradizionale e permette a tutte le donne di sperimentre, divertirsi e vivacizzare i propri contenuti social.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *