unical,-accoglienza-e-integrazione-in-calabria:-webinar-di-barbiana-2040-con-vitaliano-fulciniti

Unical, accoglienza e integrazione in Calabria: webinar di Barbiana 2040 con Vitaliano Fulciniti

In programma lunedì 15 febbraio, presso l’Università della Calabria, il seminario “Dall’accoglienza all’integrazione. Diario di esperienze in Calabria”

“Dall’accoglienza all’integrazione. Diario di esperienze in Calabria” è il tema del nuovo seminario organizzato dal progetto Barbiana 2040 e dal Laboratorio di Pedagogia dell’Antimafia del Dipartimento di Culture, Educazione e Società dell’Università della Calabria, in programma per lunedì 15 febbraio alle ore 20. Il webinar prenderà le mosse dal libro “Frammenti di vita. L’umanità al tempo del coronavirus” (ed. Rubbettino, 2020) di Vitaliano Fulciniti, secondo capitolo di un progetto di più ampio respiro sui suoi 14 mesi alla direzione del Cara Regional Hub di Isola Capo Rizzuto. L’incontrò si svilupperà poi sui temi di accoglienza, integrazione, multicultura e intercultura. Gli interventi sono a cura di Giancarlo Costabile, docente di pedagogia dell’antimafia all’Unical e promotore dell’evento, e Rossana Adele Rossi, docente di pedagogia interculturale e dell’inclusione all’Ateneo di Arcavacata, che dialogheranno insieme alla giornalista Andreina Morrone con Vitaliano Fulciniti che concluderà l’incontro con il racconto della sua esperienza al Cara.

Vitaliano Fulciniti ha lavorato nella Guardia di Finanza e per la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ora in pensione, è stato Amministratore Giudiziario per il Tribunale di Catanzaro e per l’ANBSC e dal 1° gennaio 2018 al 29 febbraio 2019 direttore del Regional Hub Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto (Kr). Oltre che di “Frammenti di vita. L’umanità al tempo del coronavirus”, è autore anche di “Dall’accoglienza all’integrazione. L’esperienza del Cara Casa del Regional Hub Sant’Anna in Calabria”.

Sarà possibile seguire la manifestazione in diretta agli indirizzi:

facebook.com/calabrianews24tv e youtube.com/c/calabrianews24.


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *