vaccini,-andrea-crisanti-ad-accordi&disaccordi-(nove):-“ottimista-sul-cambio-di-passo:-il-governo-si-gioca-la-faccia”

Vaccini, Andrea Crisanti ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Ottimista sul cambio di passo: il governo si gioca la faccia”

“Io sono ottimista sul cambio di marcia del piano di vaccinazione se non altro perché questo governo si gioca la faccia su questo”. Così il microbiologo Andrea Crisanti, ospite di ‘Accordi&Disaccordi’, il talk politico condotto da Luca Sommi e Andrea Scanzi, con la partecipazione di Marco Travaglio, in onda tutti i mercoledì alle 21.25 su Nove rispondendo a una domanda su uno studio che prevede che se il ritmo di vaccinazioni dovesse andare avanti così, il famoso 70 per cento della copertura della popolazione italiana arriverebbe alla fine del 2023. Se invece raddoppiassimo la velocità, comunque arriveremmo alla fine del 2021. “Immagino che sicuramente il governo farà un investimento sia in risorse che in logistica, o almeno me lo auguro, come se lo augurano tutti quanti gli italiani – ha detto il professore – Ecco però, una cosa che non si dice agli italiani e che secondo me vale la pena di essere detta è che quando finalmente avremo raggiunto questo famoso 70 per cento, significa che l’Rt diventa 1, che significa che ci possiamo levare le mascherine, possiamo abbandonare tutto il distanziamento sociale e l’Rt, l’indice di contagio, rimane 1 che significa che se io ho 5mila casi una settimana, ne avrò 5mila la settimana successiva. Per eliminare questa infezione bisogna aggiungere altre misure, cioè significa che bisognerà mantenere certi livelli di distanziamento e bisognerà, in alcuni casi, continuare a mettersi la mascherina”.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Il Fatto di Domani – Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!


Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Covid, Oldani ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Abbiamo perso la socialità all’esterno, ma abbiamo recuperato l’importanza della famiglia”

next


Articolo Successivo

Travaglio Accordi&Disaccordi (Nove): “Chi protestava per il mancato arrivo dei ristori è scomparso dalle tv, non ce li fanno più vedere”

next


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *