vaccini,-partenza-per-le-prenotazioni-dei-cinquantenni-comincia-l’attesa-dei-quarantenni:-il-via-a-fine-mese.

Vaccini, partenza per le prenotazioni dei cinquantenni. Comincia l’attesa dei quarantenni: il via a fine mese.

Allo scattare della mezzanotte in molti sono col dito pronto per digitare i propri dati nel sistema di prenotazione regionale per i vaccini anti Covid. Come tutte le regioni italiane, anche la Lombardia parte con i vaccini per chi è nato fra il 1962 e il 1971.

L’annuncio arriva dalla vicepresidente della Regione, Letizia Moratti: “Buona festa alle mamme e in particolare alle madri lavoratrici della Sanità lombarda – a maggioranza fatta da donne – molte delle quali lavorano anche oggi per la campagna vaccinale della Lombardia che prosegue con l’apertura da mezzanotte delle prenotazioni per i 50-59enni”, scrive in un tweet la numero due della Regione, assessora al Welfare, orgogliosa della Lombardia che vaccina ormai più di ogni altra regione italiana.

La platea dei cinquantenni è di 1,6 milioni di persone, ma sono 330 mila quelli già vaccinati negli scorsi giorni perché “fragili” portatori di patologie croniche e altri 176 mila hanno già l’appuntamento per fare il siero nei prossimi giorni.

Gli appuntamenti per chi non ha patologie partiranno dal 23 maggio, anche se qualcuno magari avrà la fortuna di trovare uno slot libero già nella settimana del 17 maggio. La campagna di immunizzazione durerà fino a metà giugno, almeno. Poi sarà il turno del resto della popolazione, circa 4 milioni di persone che hanno da 49 a 16 anni. Per loro le prenotazioni partiranno attorno al 23 maggio e le immunizzazioni da luglio. Le date precise verranno comunicate a breve, ma tutto dipende dal numero di dosi di vaccino che verrà consegnato alla Lombardia nelle prossime settimane.

Al momento c’è a disposizione molto più Pfizer che Astrazeneca, che infatti risulta usato solo nel 24 % dei casi. Le rinunce del farmaco brevettato ad Oxford comunque – dice Letizia Moratti – sono bassissime, non superiori all’1%.

Le somministrazioni sono state oltre 84 mila ieri, per un totale di oltre 4 milioni dall’inizio di gennaio. E’ stato usato il 91 % delle dosi che sono nei magazzini degli hub, i richiami sono stati posticipati per chi so sta vaccinando nelle ultime 48 ore, come da indicazioni del Governo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *