vaccino-anti-covid-in-lombardia,-guida-alla-fase-due-per-gli-over-80:-dalla-prenotazione-alla-somministrazione,-ecco-come-fare

Vaccino anti Covid in Lombardia, guida alla fase due per gli over 80: dalla prenotazione alla somministrazione, ecco come fare

Quale fascia della popolazione sarà vaccinata durante la fase due?

La seconda fase delle vaccinazioni riguarda tutte le persone che hanno più di 80 anni e che sono residenti in Lombardia (tutti quelli nati prima del 1941 compreso). In totale in tutta la regione se ne contano 726 mila. Nella fase uno sono stati vaccinati medici, sanitari e residenti nelle Rsa.

Quando partono le vaccinazioni?


La data di inizio prevista per le prime somministrazioni è quella di giovedì 18 febbraio. Si partirà con vaccini Pfizer e Moderna. Sarà però necessario effettuare prima una prenotazione tramite il portale online che potrà essere effettuata autonomamente, oppure con l’aiuto del farmacista, del medico di base o del patronato.

Come si fa a prenotare la vaccinazione?


Per prenotarsi sarà necessario accedere al portale online www.vaccinazionicovid.servizirl.it che sarà attivo da domani, lunedì 15 febbraio, alle 13. Per ulteriori informazioni è attivo un centralino dedicato vaccinazioni Covid che si può contattare chiamando il numero verde 800.89.45.45

Quali documenti servono per prenotare il vaccino anti Covid?


Al momento dell’accesso al portale online, sarà necessario avere con sé la tessera sanitaria per inserire i dati richiesti. “Tenete anche a portata di mano la carta d’identità”, spiegano dal centralino. Si dovrà poi dare un numero di telefono attraverso il quale arriveranno le comunicazioni.

Dopo la prenotazione che cosa succede?

Subito si riceve un sms di avvenuta prenotazione. Un secondo messaggio arriverà nei giorni successivi, ma non si sa ancora quando, con tutti i dettagli della prenotazione (data, luogo, orario ecc.). Il richiamo avverrà dopo i 21 giorni dalla prima vaccinazione (l’appuntamento per la seconda dose si prende alla prima somministrazione)

Dove si farà il vaccino?


I vaccini Pfizer saranno somministrati dai centri vaccinali di Ats e Asst; quelli Moderna, più gestibili perché non devono essere conservati a -70 gradi, potranno essere utilizzati per i soggetti che sono allettati e che saranno raggiunti direttamente al domicilio attraverso l’impiego di Usca, medici di famiglia o dell’esercito.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *