vasi-in-ceramica:-i-piu-belli-per-arredare-la-nostra-casa

Vasi in ceramica: i più belli per arredare la nostra casa

I vasi in ceramica arredano tantissimi angoli delle nostre case: dal mobile in ingresso, alle mensole della sala, ai ripiani della libreria. Ma sono perfetti anche a centro tavola e sulla madia in salotto. Possiamo scegliere di usarli per composizioni di fiori freschi o secchi (avete mai sentito parlare anche di quelli disidratati? Ve ne abbiamo parlato qui), ma amiamo sfoggiarli anche da soli.

Che stile preferite? A noi piace l’idea del mix, ovvero estetica tradizionale e moderna insieme. Per questo abbiamo selezionato alcuni dei vasi in ceramica più particolari, anche diversissimi tra loro.

PER CHI PUNTA SU LINEE PULITE E COLORI PIENI

Il design che arriva dal Nord è sempre la soluzione giusta. Questi vasi sono di raawii, brand fondato nel 2017 da Bo Raahauge e Nicholai Wiig-Hansen a Copenhagen. La loro palette di colori energica veste shape sinuose e particolari, come quelle di questi due vasi curvy.

PER CHI AMA I DETTAGLI INASPETTATI

Ci sono quelli di Seletti designed by CTRLZAK. La collezione Hybrid è un inno agli incontri di culture: nei loro vasi (ma anche piatti, bicchieri e alzatine) l’est e l’ovest si uniscono mixando alla perfezione la storia della ceramica occidentale e orientale.  

PER CHI CERCA LA CHICCA ARTIGIANALE

“Fatto a mano” è sinonimo di unico. E se siete appassionati di ceramiche lo sapete bene. Avevamo selezionato i 15 profili Instagram da seguire per gli amanti dell’universo pottery, e potremmo aggiungerne altri all’infinito. 

Come quello di Giulia Cosenza, milanese che vive in Olanda, a Rotterdam.

I suoi lavori spaziano dalle ceramiche realizzate al tornio a pezzi handbuilt, creati tutti con la stessa grande passione.  «Mi ha sempre affascinato il modo in cui il design è capace di tradurre la creatività in oggetto – racconta la designer – e rendere concetti astratti non solo visibili ma anche tattili. Questo è probabilmente il motivo per cui mi sono inizialmente avvicinata alla ceramica: avevo un forte bisogno di dare forma ai miei pensieri e materializzare le mie idee».


PER CHI VUOLE UN TOCCO GLAMOUR (E INSTAGRAMMABILE)

Sono di Vaisselle, marchio di accessori per la tavola pensato da Lèa Zana, designer francese. La sede è Londra, ma tutto viene creato a mano in Spagna. I vasi si chiamano Genie In A Bottle e sono realizzati e dipinti con pigmenti naturali da artigiani in Andalusia. I motivi best-seller? Il gingham e il fiore tradizionale delle ceramiche spagnole del XVI secolo. 

PER CHI AMA LA TRADIZIONE (MA IN CHIAVE MODERNA)

Le ceramiche di Caltagirone sono celebri in tutto il mondo. E la storia dei vasi Testa di Moro ce la raccontano bene sul sito di Crita (sono uno dei loro pezzi più riconoscibili), brand di creazioni artigianali fondato da tre amici: Davide e Livio e Matthias.

«Narra la leggenda che alla Kalsa, quartiere arabo di Palermo, vivesse una splendida fanciulla che trascorreva le sue giornate prendendosi cura dei fiori che coltivava sul suo giardino. Un giorno, un giovane moro la notò mentre accudiva le sue piante e se ne invaghì perdutamente dichiarandole subito il suo amore; la fanciulla, colpita da tanta audacia, ricambiò il sentimento. Purtroppo il giovane soldato era già sposato e non appena la nostra Giuditta sicula venne a scoprire che il suo amato sarebbe ritornato dalla sua sposa in Oriente, attese la notte e gli tagliò la testa facendola diventare una “grasta”, un vaso in cui piantò del basilico mettendolo in bella mostra fuori sul balcone. La pianta, innaffiata con le sue lacrime, crebbe rigogliosa e gli abitanti del quartiere, per non essere da meno, si fecero fabbricare dei vasi di terracotta a foggia di “testa di moro”».


Vi siete riconosciuti nelle descrizioni e avete trovato quello giusto per voi? Ognuno di questi vasi in ceramica ha delle caratteristiche precise: ce ne sono di colorati, basici, fantasia o dalle forme della tradizione. Noi però ci chiediamo, perché scegliere? La capacità di mixare diverse estetiche, in fondo, non è la vera firma dello stile di una casa?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Cinque designer della ceramica da tenere d’occhio

Ceramica artistica: 5 nomi da tenere d’occhio

L’arte della ceramica: 10 profili da seguire su Instagram

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *