vittoria-schisano-e-le-violenze-subite-quando-era-ancora-giuseppe:-la-denuncia-a-belve

Vittoria Schisano e le violenze subite quando era ancora Giuseppe: la denuncia a Belve

Dopo anni di silenzio Vittoria Schisano, vittima di violenza e abusi, ha trovato il coraggio di raccontare il suo incubo negli studi di Belve” inizia con queste parole il post che dalle pagine social del programma di Rai 2 anticipa parte di quello che vedremo nella puntata in onda stasera. Francesca Fagnani, a tu per tu con Vittoria Schisano, parlerà di tante cose e affronterà un argomento molto duro, quello legato alle violenze che l’attrice ha subito quando era ancora Giuseppe. Oggi Vittoria è una donna, ha terminato il suo percorso di transizione e riesce a trovare la forza di denunciare quello che le successe quando era ancora Giuseppe, minorenne e impaurito. Aveva paura di turbare la sua famiglia, perchè la persona che abusò di Giuseppe era vicina all’ambiente familiare. Ma oggi vuole denunciare e lo fa nello studio del programma di Rai 2.

Vittoria Schisano denuncia le violenze subite quando era ancora Giuseppe

Aveva 17 anni, 18 anni e ha subito una violenza, anche ripetuta nel tempo” ha detto Vittoria parlando di quello che era prima, della sua “vita” precedente. “E’ stato zitto perchè si sentiva diverso, perchè in qualche modo pensava fosse colpa sua, perchè non voleva far preoccupare i suoi genitori” spiega Vittoria Schisano alla conduttrice di Belve.

Con la voce rotta dall’emozione, dopo una breve pausa, l’ex protagonista di Ballando con le stelle continua: ” E quindi in qualche modo si è vendicato, non come farei io oggi”. La Fagnani prova a chiedere a Vittoria da chi ha subito questa violenza ma l’attrice di Un posto al sole non risponde. “Si tratta di una persona molto vicina alla mia famiglia” spiega la Schisano. “Io non ho mai detto questa cosa, l’unica persona a saperlo è mia sorella” ha continuato Vittoria. “Era passato troppo tempo e questa persona oggi non c’è più” ha raccontato l’attrice nel programma di rai 2.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *