viviana-varese-unica-italiana-tra-i-vincitori-del-riconoscimento-“champions-of-change”

Viviana Varese unica italiana tra i vincitori del riconoscimento “Champions of Change”

Alla prima edizione, “Champions of Change”, ideato da 50 Besto, premia chi fa bene concretamente alla propria comunità. La chef Varese impegnata per diritti LGBTQ+ e inclusione sociale.

C’è anche una chef italiana tra i – soli tre – vincitori del titolo “Champions of Change“. L’iniziativa di 50 Best, alla sua prima edizione, offre un importante riconoscimento a chi si è distinto nel mondo dell’ospitalità nella promozione di azioni significative e positive all’interno della propria comunità. Ad essere premiata è stata la chef Viviana Varese.

Champions of Change: il nuovo riconoscimento internazionale

Questo premio speciale, che precede l’evento autunnale di The World’s 50 Best Restaurants 2021 e sponsorizzato da S.Pellegrino & Acqua Panna, è uno dei pilastri del programma “50 Best for Recovery”, lanciato lo scorso anno per sostenere la ripresa del settore.

Il 2021 offre opportunità di cambiamento positivo all’interno di un comparto che si sta ricostruendo e rimodellando. 50 Best for Recovery, che ha promosso una campagna di raccolta fondi per il mondo della ristorazione, effettuerà una donazione sostanziale per ciascuna delle cause supportate dagli chef. Rendendoli così progetti a lungo termine.

A Viviana Varese per l’impegno verso la comunità LGBTQ+ e l’inclusione sociale

Una delle poche chef donna in Italia ad essere inserita nella Guida Michelin con una stella per il suo ristorante Viva di Milano, Viviana Varese è stata premiata per il suoi impegno nei confronti della comunità LGBTQ+ e in generale dell’inclusione sociale.

Varese fa inoltre parte dell’associazione no profit Parabere Forum, che mira a rafforzare il ruolo delle donne che lavorano nell’ospitalità.

Nella primavera 2021 la chef non solo ha riaperto Viva ma anche lanciato il nuovo ristorante W Villadorata in Sicilia. Un concept orientato all’inclusione sociale del personale, a prescindere da genere, razza, età e orientamento sessuale. Oltre ad assumere e formare agricoltori over-60 che hanno perso il lavoro, Varese collabora con fornitori che impiegano persone con disabilità per realizzare i piatti e le ceramiche dei suoi ristoranti.

In programma inoltre una gelateria a Milano per la quale sta assumendo e formando donne che sono state vittime di violenza domestica. La donazione di “Champions of Change” andrà proprio a finanziare parte di questo nuovo progetto.

Gli altri chef premiati

Solamente altri due gli altri premiati nel mondo. Uno è Kurt Evans. Lo che. imprenditore sociale e attivista di Philadelphia è impegnato nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla necessità di porre fine all’incarcerazione di massa. L’altro è Deepanker Khosla, chef e proprietario del ristorante Haoma a Bangkok. Durante la pandemia ha trasformato il suo locale in mensa per le persone in difficoltà. Aiuta anche gli immigrati offrendo loro opportunità di lavoro.

20 anni di Eccellenza in Cucina

Grandi Piatti Grandi Chef

Un volume da collezione che celebra i primi 20 anni di storia di Grande Cucina dove i veri protagonisti sono i piatti della cucina italiana e i loro grandi interpreti. 65 ricette d’autore, accuratamente selezionate, che guardano al passato della ristorazione per costruire il futuro del gusto.

Shop Italian Gourmet

Vai allo Shop

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *