ylenia-lombardo,-morta-semicarbonizzata-dentro-la-sua-abitazione:-arrestato-il-fidanzato

Ylenia Lombardo, morta semicarbonizzata dentro la sua abitazione: arrestato il fidanzato

La giovane 33enne aveva da pochi mesi intrapreso una relazione con un uomo di Napoli, si tratta del 22esimo femminicidio del 2021.

Ylenia Lombardo uccisa 5 maggio 2021
Ylenia Lombardo (Facebook) – YESLIFE.IT

Ad allertare i Vigili del Fuoco ed i sanitari alcuni passanti che si aggiravano intorno all’abitazione di Ylenia Lombardo quel 5 maggio 2021. Dopo aver sfondato la porta di casa, le autorità l’avevano trovata semicarbonizzata a terra, morta però molte ore prima per diverse ferite causate con un’arma da taglio sul petto ed il viso.

La giovane mamma aveva solo 33 anni e si era trasferita a San Paolo Bel Sito, comune della provincia di Napoli, per fare la badante e ricominciare una nuova vita.

Ylenia era infatti scappata da Viterbo per allontanarsi dall’ex compagno e padre della sua bambina, che la maltrattava fisicamente e verbalmente. Aveva lottato affinché l’uomo finisse in carcere, quindi aveva deciso di ricominciarsi e provare una nuova strada lontano da casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Saman Abbas, uccisa dalla famiglia perché non voleva accettare il matrimonio combinato con un cugino

Nulla da fare per Ylenia Lombardo, Andrea Napolitano ha confessato tutto

Carabinieri omicidio Ylenia Lombardo
Carabinieri (Facebook) – YESLIFE.IT

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Rossella Placati uccisa dal convivente dopo l’ennesima lite: venne trovata in casa con il cranio rotto

Nel piccolo comune in provincia di Napoli aveva conosciuto Andrea Napolitano, 36enne con pregressi disturbi psichiatrici e diversi ricoveri presso il centro di igiene mentale di Nola. L’uomo era già stato denunciato alle autorità per aver appiccato il fuoco ad autovetture nella zona.

La giovane gli aveva spiegato che non voleva più proseguire la storia, troncando ogni tentativo di Napolitano di avviare una relazione sentimentale con lei.

Il 5 maggio, dopo essere entrato nell’abitazione di Ylenia prima l’aveva colpita violentemente con un’arma da taglio e poi aveva appiccato il fuoco in casa. Le telecamere di videosorveglianza intorno alla zona però lo avevano smascherato e ricondotto a maggiore indiziato dell’omicidio della donna.

Il giudice per le indagini preliminari, dopo la confessione dell’uomo, ne dispose subito la misura cautelare presso una struttura psichiatrico-giudiziaria di Napoli.

Ylenia Lombardo uccisa Napoli 5 maggio 2021
La casa di Ylenia semicarbonizzata (@ilmeridionenews.it) – YESLIFE.IT

Nell’aprile del 2022 Napolitano fu rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio volontario con le “aggravanti della relazione affettiva e dei futili motivi”.

Related Posts