come-partecipare-ad-un-concorso-pubblico-–-la-guida-definitiva

Come partecipare ad un Concorso Pubblico – La guida definitiva

Come partecipare ad un Concorso Pubblico – La guida definitiva .

Ti stai chiedendo come partecipare ad un Concorso Pubblico? I Concorsi Pubblici sono molto ambiti, dato che rappresentano importanti opportunità di lavoro, con un posto fisso in una Pubblica Amministrazione nella maggior parte dei casi.

È altresì molto importante capire come partecipare ad un concorso pubblico, dato che è il primo step che può portare un candidato a vincere il concorso.

In questa guida ti spiegheremo:

  • Cos’è un concorso pubblico;
  • Cos’è un bando di concorso;
  • Come si presenta la domanda per un concorso pubblico;
  • Cos’è e come si consulta la Gazzetta Ufficiale Concorsi;
  • Come funziona l’iter di selezione di un concorso pubblico;
  • Cos’è la banca dati;
  • Come studiare per le prove di un concorso.

Inoltre, per una panoramica sui principali concorsi pubblici dell’anno consulta la pagina Concorsi in Primo Piano.

Infine, per le opportunità di lavoro in arrivo leggi la nostra guida sui Prossimi Concorsi Pubblici in uscita.

Come partecipare a un Concorso Pubblico – Tutto quello che ti occorre sapere

Cos’è un Concorso Pubblico?

Come abbiamo accennato in precedenza, un Concorso Pubblico è una delle principali opportunità lavorative italiane: il concorso è un insieme di procedure e prove che, una volta superate, ti permette di accedere ad una posizione lavorativa all’interno della Pubblica Amministrazione.

Esistono varie tipologie di concorsi pubblici?

Sì, è possibile trovare varie procedure concorsuali, spesso contraddistinte dalla categoria a cui è riservato il concorso.

Di seguito le varie procedure concorsuali:

– concorso pubblico (o selezione pubblica): è una procedura concorsuale a cui possono partecipare tutti (a patto che si posseggano i requisiti indicati nel bando). Tuttavia, il bando del concorso pubblico può prevedere una quota di posti riservata a una determinata categoria di soggetti (esempio ai dipendenti dell’amministrazione banditrice);

– concorso riservato ai militari: è una procedura concorsuale a cui possono accedere solo i militari (VFP1 – VFP4) in servizio o in congedo (ad esempio il Concorso Allievi Agenti Polizia di Stato riservato ai militari);

– selezione pubblica mediante avviamento degli iscritti ai Centri per l’impiego: possono partecipare a tale procedura concorsuale solo gli iscritti ai Centri per l’impiego. Questo tipo di procedura, prevista dall’art. 16 Legge 56/87, può essere utilizzata dalle Pubbliche Amministrazioni per posizioni lavorative che richiedono il solo requisito della scuola dell’obbligo (ossia la licenza media);

– concorso interno: si tratta di un concorso riservato al personale già in servizio nell’amministrazione banditrice. Il concorso interno di regola è utilizzato per consentire al personale interno un avanzamento di carriera, ossia il passaggio a una fascia funzionale superiore;

– concorsi per categorie protette: sono i concorsi a cui possono partecipare solo i disabili che rientrano nel novero dei soggetti tutelati dalla legge 68/99 (per approfondire leggi Come funzionano i concorsi per le categorie protette).

Cos’è un bando di concorso?

Il bando è l’atto amministrativo che disciplina i requisiti di ammissione e le modalità di svolgimento di un concorso.

In particolare, il bando contiene:
– i profili per cui è stata attivata la procedura di selezione e il relativo numero di posti;
– requisiti di ammissione necessari per poter partecipare;
– eventuali titoli che possono garantire un punteggio aggiuntivo;
– termini e modalità di presentazione della domanda di partecipazione;
– modalità di svolgimento e criteri di valutazione delle prove previste;
– modalità di assunzione dei vincitori.

Inoltre, nelle prime fasi di un Concorso Pubblico il bando rappresenta l’unica fonte ufficiale a cui fare riferimento in caso di dubbi e va quindi letto con molta attenzione.

Perché è importante leggere con attenzione tutto il bando?

Leggere con attenzione il bando è fondamentale per partecipare e successivamente vincere un concorso. Infatti, commettere un errore nella comprensione delle disposizioni contenute nel bando potrebbe costare l’esclusione dal concorso.

In particolare, leggere con attenzione un bando significa:
– accertarsi di possedere tutti i requisiti di ammissione indicati, soprattutto età e titolo di studio;
– in caso di possibilità di punteggi aggiuntivi, accertarsi di possedere i titoli richiesti;
– comprendere le modalità di svolgimento del concorso, con eventuali soglie di punteggio delle prove, per non arrivare impreparati agli esami;
– fare attenzione alla data di scadenza di un bando, che solitamente è di 30 giorni dopo la pubblicazione tranne quando diversamente indicato nel bando stesso;
– seguire alla lettera le modalità di presentazione della domanda, dato che errori durante la compilazione sono i principali motivi di esclusione;
– preparare un piano di studi in base alle materie indicate.

Dove vengono pubblicati i concorsi pubblici?

In genere tutti i Concorsi banditi dalle Pubbliche Amministrazioni possono partire soltanto dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale 4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami.

Cos’è la Gazzetta Ufficiale Concorsi?

La Gazzetta Ufficiale è uno strumento di diffusione, informazione e ufficializzazione dei testi normativi e degli atti pubblici che devono giungere a conoscenza dell’intera comunità.

In termini giuridici, essa è la “fonte di cognizione” per antonomasia, in quanto consultandola la collettività prende conoscenza delle norme a cui è sottoposta.

Inoltre, per Gazzetta Ufficiale Concorsi si intende per l’appunto la 4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami, al cui interno sono pubblicati i bandi di concorso e le comunicazioni riguardanti le procedure concorsuali avviate dalle pubbliche amministrazioni.

Infine, per maggiori informazioni leggi la nostra Guida alla consultazione della Gazzetta Ufficiale Concorsi.

Quali possono essere i requisiti per un concorso pubblico?

Come descritto in precedenza, ci sono varie tipologie di procedure concorsuali che definiscono la categoria di persone a cui è riservato un concorso.

Tuttavia, anche per i più tradizionali concorsi pubblici c’è un’altra importante distinzione che può limitare l’accesso ad alcuni candidati: il titolo di studio.

Infatti, in base al profilo ricercato dall’Ente che ha bandito il concorso, può essere richiesto il diploma, la licenza media oppure un titolo di laurea.

Inoltre, per profili altamente qualificati vengono talvolta richiesti anche:
– eventuali iscrizioni all’Albo professionale;
– qualifiche professionali specifiche;
– attestati;
– conoscenza di una lingua straniera;
– conoscenza dell’uso delle apparecchiature informatiche e software più diffusi.

Infine, sono sempre richiesti i cosiddetti “requisiti generali di accesso al pubblico impiego”.

Cosa sono e quali sono i requisiti generali di accesso al pubblico impiego?

I requisiti generali di accesso al pubblico impiego sono per l’appunto requisiti da possedere per poter accedere a qualsiasi tipologia di concorso pubblico.

Oltre al titolo di studio, tra i requisiti generali troviamo:
– cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea;
– età non inferiore a 18 anni;
– idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da ricoprire;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo o destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, per persistente insufficiente rendimento, o dichiarati decaduti da un impiego statale;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano la costituzione del rapporto d’impiego con la Pubblica Amministrazione;
– non aver subito condanne penali per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale.

Come presentare la domanda per un concorso pubblico?

La domanda di partecipazione, anche detta candidatura, ad un concorso pubblico è la richiesta formale di partecipare alla selezione.

Tutte le Amministrazioni hanno creato appositi portali web per poter inviare le candidature online, presentando i seguenti dati:
– dati anagrafici;
– titoli di accesso e altri requisiti;
– eventuali titoli valutabili per punteggi aggiuntivi.

Inoltre, ti consigliamo di seguire questi step per non commettere errori durante l’invio della candidatura che, come detto in precedenza, può essere causa di esclusione:
– leggere attentamente tutto il bando;
– preparare i documenti richiesti, dato che può essere necessario inviare una scansione all’amministrazione;
– pagare eventuali quote di iscrizione / tasse di segreteria;
– preparare la ricevuta del pagamento;
– richiedere l’identità digitale SPID;
– richiedere ed ottenere il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC);
– controllare tutti i dati inseriti nella domanda prima di inviarla.

Infine, ti sconsigliamo di inviare la candidatura per un concorso pubblico a pochi giorni dalla data di scadenza del bando, dato che alcuni passaggi possono richiedere più di un giorno per il completamento (pagamento con ricevuta, ottenere lo SPID).

Cos’è lo SPID e come si può ottenere?

Lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è un servizio sempre più utilizzato e richiesto per la partecipazione ai Concorsi Pubblici. Se non sai come ottenerlo, leggi subito la nostra guida!

Come funziona l’iter di selezione di un concorso pubblico?

Per vincere un concorso pubblico è indispensabile superare tutte le prove.

In base alla tipologia di procedura di selezione cambiano ovviamente anche le prove.

In genere sono sempre previste:
– eventuale prova preselettiva, in base al numero di candidature;
– prova scritta, talvolta anche più di una;
– prova orale.

Inoltre, per alcune tipologie di concorsi si aggiungono:
– prove fisiche, quasi sempre previste per i Concorsi nelle Forze Armate e di Polizia (compresa la Polizia Locale);
– prova pratica, con la predisposizione di atti tipici delle figure professionali per le quali si concorre;
– accertamenti psicoattitudinali o psicologici e medici, con visite mediche e colloqui per valutare e accertare il possesso dei requisiti per l’inserimento nel profilo per il quale si concorre;
– tirocinio con esame finale, che viene utilizzato per valutare la predisposizione dei candidati allo svolgimento di determinate mansioni.

Cos’è la prova preselettiva?

Molte Pubbliche Amministrazioni spesso si riservano la facoltà di espletare una prova preselettiva prima di partire con la procedura concorsuale vera e propria.

Nel caso in cui il numero di domande sia molto superiore ad i posti messi a concorso (ad esempio se il numero di domande è superiore a cinque volte il numero dei posti a concorso), tutti i candidati vengono ammessi a svolgere la prova preselettiva, ovvero una serie di quesiti a risposta multipla estrapolati da una banca dati.

Inoltre, le prove generalmente vertono sulle seguenti materie:
– logica;
– cultura generale;
– ragionamento numerico;
– ragionamento psico attitudinale.

Infine, l’Amministrazione può decidere di valutare anche le specifiche materie di un concorso già durante la fase della prova preselettiva.

Cos’è la banca dati?

La banca dati è l’insieme di quiz predisposti per lo svolgimento di una prova concorsuale (quasi sempre quella preselettiva, ma talvolta anche la prova scritta, se prevede quesiti a risposta multipla).

La maggior parte delle Pubbliche Amministrazioni spesso decidono di pubblicare la banca dati almeno 15-20 giorni prima dello svolgimento delle prove per i seguenti motivi:
– garantisce una maggior trasparenza per le prove del concorso pubblico;
– evita i ricorsi basati sulla complessità e il sorteggio delle domande;
riduce lo scarto di errore tra i candidati;
– rende disponibili le risposte per fare in modo che i candidati siano agevolati durante lo svolgimento delle prove.

Inoltre, le banche dati ufficiali pubblicate dalle Amministrazioni che gestiscono i concorsi vengono aggiunte anche al Simulatore Quiz di Concorsando, in modo da permettere agli utenti di esercitarsi sulle stesse domande presenti in sede di esame.

Com’è strutturata la prova scritta di un concorso?

La prova scritta di un concorso pubblico serve nello specifico a verificare le conoscenze e competenze dei candidati sulle specifiche materie inerenti la figura professionale per la quale si concorre.

La prova scritta può essere strutturata in vari modi:
– test con domande a risposta multipla;
– serie quesiti a risposta aperta sintetica;
– stesura di un elaborato scritto o tema.

In cosa consiste la prova orale?

Anche la prova orale, come la prova scritta, viene utilizzata per verificare le competenze dei candidati sulle materie del concorso.

Spesso la prova orale rappresenta l’ultima fase dei concorsi pubblici ed è un colloquio che verte appunto sulle materie specifiche del concorso.

Inoltre, durante il colloquio orale vengono spesso verificate anche le conoscenze delle lingue straniere e di informatica.

Cosa succede una volta finite le prove di un concorso pubblico?

Una volta superate tutte le prove di un concorso pubblico quasi sempre viene stilata la graduatoria finale, con l’ordine dei punteggi di tutti i candidati vincitori.

Successivamente, l’Amministrazione procede con le assunzioni dei candidati qualificati per i posti messi a bando.

Inoltre, se viene specificato nel bando o in successive comunicazioni, la graduatoria finale può avere una validità estesa oltre la fine del concorso: ciò garantisce all’Ente che ha bandito il concorso la possibilità di assumere ulteriori candidati vincitori in un secondo momento.

Come studiare per un Concorso Pubblico

Abbiamo numerosi strumenti didattici che possono aiutarti ad iniziare a studiare per un Concorso Pubblico.

Infatti è fondamentale iniziare a studiare il prima possibile per avere un ottimo grado di preparazione tale da vincere il concorso.

Di seguito troverai tutti i consigli di Concorsando.it per prepararti ai Concorsi Pubblici.

Simulatore Quiz

Lo strumento principale che ti consigliamo è il Simulatore Quiz.

Con un database composto da centinaia di banche dati che coprono quasi tutti i profili più richiesti nei Concorsi Pubblici, il nostro Simulatore Quiz è fondamentale per arrivare preparato alle prove scritte dei Concorsi Pubblici.

Inoltre, qualora volessi esercitarti su argomenti specifici, puoi usare l’apposita funzione “materie“.

Infine, se dovesse essere pubblicata la banca dati ufficiale del tuo concorso, sarà subito caricata sul Simulatore.

App concorsando store

Il nostro Simulatore Quiz è disponibile sul web, su Android e sui dispositivi Apple e Huawei

Corsi Online

Sulla nostra piattaforma di Formazione, troverai numerosi Corsi Online adatti ad ogni esigenza.

Infatti, se vuoi iniziare da zero lo studio di una materia il Corso Online è lo strumento più adatto per farlo.

Di seguito trovi i nostri migliori Corsi Online, adatti alla preparazione di tutti i concorsi.

9000ABCD – Impara come si memorizzano le banche dati dei concorsi

Se dovesse essere pubblicata una banca dati ufficiale, avrai pochi giorni per memorizzarla tutta.

Dato che sarà necessario un enorme “sforzo mentale” per assimilare tutto, se non utilizzi il giusto metodo di apprendimento rischi di mandare in fumo l’impegno messo.

È per questa ragione che ti consigliamo vivamente di iscriviti a 9000ABCD, l’unico video corso in Italia che insegna come memorizzare le banche dati dei concorsi pubblici.

Si tratta di un metodo innovativo nato da poco, ma già utilizzato con successo da migliaia di persone!

Se ti iscrivi fin da subito a 9000ABCD potrai sfruttare il tempo che hai disposizione, prima che sarà pubblicata la banca dati, per acquisire un metodo di studio innovativo.

9000abcd

Corso online di logica

Inoltre, ti consigliamo di iscriverti e seguire il nostro Corso Online di logica.

Infatti, in questo corso online sono trattate le principali tipologie di quiz logico attitudinali che di regola sono somministrate nei concorsi pubblici e nei test di ammissione.

Il corso è rivolto a tutti i candidati che hanno intenzione d’imparare un metodo efficace per la risoluzione dei quiz di logica più richiesti nei concorsi pubblici.

Come risolvere i quiz di logica

Come risolvere i quiz di Logica Formez

Se stai partecipando, o hai intenzione di partecipare, a un concorso gestito da Formez tramite la Commissione Ripam, allora di sicuro nel corso delle prove concorsuali ti saranno somministrate i quiz di logica Formez.

Imparare a risolvere velocemente tale tipologia di quiz può fare veramente la differenza: per questo motivo ti conviene prepararti in anticipo iscrivendoti al corso Come risolvere i quiz di Logica Formez.

Bundle Diritto Amministrativo e Costituzionale

Qualora volessi prepararti nello specifico su alcune delle materie spesso presenti nelle prove dei concorsi pubblici, ti consigliamo il nostro bundle di Corsi Online di Diritto Amministrativo e Costituzionale.

Entrambi i corsi online hanno lo scopo di fornire un quadro chiaro e sintetico delle nozioni basilari di Diritto Amministrativo e Costituzionale.

Inoltre, i corsi sono sia diretti a chi si avvicina per la prima volta alle materie, sia utili a chi conosce già il Diritto Amministrativo e Costituzionale ed ha la necessità di ripetere velocemente i concetti essenziali.

Bundle Corsi Online Diritto Amministrativo e Costituzionale

Qualora fossi interessato solo allo studio di una delle due materie, considera l’acquisto dei corsi singoli:
Diritto Amministrativo;
Diritto Costituzionale.

Altri Corsi Online

Come ti abbiamo anticipato in precedenza, la nostra piattaforma di Formazione è composta da numerosi Corsi Online adatti ad ogni esigenza.

Per dare un’occhiata al catalogo, ti basta cliccare sul seguente banner:

Manuali Edizioni Simone

Uno strumento essenziale per la preparazione ai Concorsi Pubblici è rappresentato dai Manuali Edizioni Simone.

Ti ricordiamo che acquistandoli dal nostro store potrai godere del 5% di sconto e spedizione gratuita!

Come partecipare ad un Concorso Pubblico – La guida definitiva .

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *